Il fascismo: tesina terza media

Appunto inviato da lucadiego4ever
/5

Tesina terza media sul fascismo: la dittatura di Mussolini, i fasci di combattimento, la nascita dello stato autoritario in Italia, le leggi fascistissime, la guerra d'Etiopia, le leggi razziali in Italia e l'antifascismo (5 pagine formato doc)

IL FASCISMO: TESINA TERZA MEDIA

Tesina di terza media sul fascismo.

La dittatura di Mussolini. In Italia: Mussolini al potere. Il dopoguerra è difficile per il nostro paese. Gli effetti della Prima guerra mondiale si fecero sentire anche in Italia e il dopoguerra fu un momento molto difficile per il nostro paese. La lotta politica e sociale divenne particolarmente aspra.

La guerra aveva imposto grandi sacrifici e quando i soldati tornarono a casa trovarono una situazione molto diversa da quella che si aspettavano.
1.    Molte industrie che si erano messe a produrre armi non riuscirono a riconvertire la produzione di guerra in quella di pace.
2.    In conseguenza, molte persone, e soprattutto i soldati rientrati dal fronte, non ebbero lavoro e si trovarono disoccupate.
3.    I prezzi salirono vertiginosamente, mentre i salari dei lavoratori rimasero tra i più bassi d’Europa.

Tesina sul Fascismo


FASCISMO, TERZA MEDIA: MUSSOLINI E I FASCI DI COMBATTIMENTO

Mussolini fonda i Fasci di combattimento. Alle elezioni del 1919 partecipò anche un nuovo movimento politico: i Fasci di combattimento, fondato a Milano nel marzo 1919 da Benito Mussolini. Si trattava di un movimento relativamente ristretto. Gli aderenti a quel movimento vedevano di buon occhio la violenza politica e non esitavano ad attaccare con assalti selvaggi con il desiderio di abbattere il sistema parlamentare. Sognavano uno Stato forte, dominato da un capo, e usavano la violenza di piazza per imporre le proprie idee. Erano picchiatori, organizzati in squadre d’azione, che essi stessi chiamavano squadracce e indossavano la camicia nera, che divenne il loro simbolo. Compivano spedizioni punitive ma i governi liberali sottovalutavano la forza del movimento fascista.

Tesina sul Fascismo e Mussolini


TESINA TERZA MEDIA SUL FASCISMO, COLLEGAMENTI: IL FASCISMO PRENDE IL POTERE

Il Fascismo diventa un partito politico e prende il potere. Nel 1921 la lista fascista partecipò alle elezioni ed entrò in Parlamento. Nel novembre di quell’anno Mussolini trasformò il movimento dei Fasci di combattimento nel Partito nazionale fascista. L’anno successivo le spedizioni punitive e le devastazioni delle squadracce si intensificarono. Ai primi di ottobre 1922 Mussolini costituì la milizia fascista, un esercito privato del tutto illegale.
Il 24 ottobre 1922 durante il congresso fascista a Napoli fu deciso un colpo di Stato. Quattro giorni più tardi, il 28 ottobre, quattro colonne di fascisti facevano la cosiddetta marcia su Roma per occupare la città. Di fronte alle continue violenze il re Vittorio Emanuele III accettò le dimissioni del governo legittimo e il 30 novembre 1922 incaricò Mussolini di formare il nuovo governo.

Il fascismo: riassunto per tesina


TESINA SUL FASCISMO, COLLEGAMENTI: DA STATO LIBERALE A STATO AUTORITARIO

Mussolini trasforma lo Stato liberale in Stato autoritario. Salito al Quirinale per ricevere l’incarico, Mussolini si presentò al re in camicia nera. Fu il più giovane presidente del Consiglio e rimase al governo ininterrottamente dal 1922 al 1943. Per tutto quel periodo il Parlamento perse ogni potere e Mussolini trasformò lo Stato liberale in Stato autoritario. Istituì il Gran consiglio del Fascismo, abolì la libertà di stampa e si fece chiamare duce, cioè capo. Alle elezioni del 1924 il Partito fascista ottenne il 65% dei voti: un gran successo, ma il deputato socialista Giacomo Matteotti denunciò brogli e irregolarità. Pochi giorni dopo Matteotti scomparve e passati due mesi fu rinvenuto morto, con i segni delle bastonate. Fu subito chiaro che gli assassini erano i fascisti.