Guerra civile spagnola: tesina

Appunto inviato da ruikachan01
/5

Tesina sulla guerra civile spagnola con immagini, utile per la maturità o per gli esami di terza media (3 pagine formato doc)

GUERRA CIVILE SPAGNOLA: TESINA

Guerra civile spagnola.

Prefazione - La Guerra civile spagnola è stata definita come il primo scontro armato tra fascismo ed antifascismo; da un lato vi erano le forze repubblicane, sinistra, mentre dall’altro le forze conservatrici, destra.
Gli uomini della sinistra, riuniti in un’alleanza antifascista, definita Fronte popolare, combatterono questa guerra in modo molto aggressivo.
Nonostante la ferocia del Fronte, le forze di destra fronteggiarono l’insurrezione dei repubblicani e dei socialdemocratici, riuscendo a sconfiggere il Fronte con la creazione della Falange spagnola, sostenuta dalla Chiesa e diretta dal generale Francisco Franco, che aiutato dalle potenze nazi-fasciste, concluse vittoriosamente la guerra civile spagnola nell’aprile del 1939.

Guerra civile spagnola: riassunto e cause


GUERRA CIVILE SPAGNOLA: TESINA TERZA MEDIA

Premesse. Dai tempi della Riconquista spagnola, di Carlo Magno, la nobiltà ed il clero acquisirono un resistente potere destinato a durare a lungo.

In tutte le nazioni europee, la borghesia acquistava sempre più potere, mentre in Spagna non riusciva ad esercitare un potere su quello monarchico.
Ci furono diversi tentativi di insurrezione da parte dei borghesi,  che vennero, però, repressi dal potere monarchico. La situazione interna del paese era molto instabile e si viveva tra rivolte e scioperi.
Poiché la monarchia non riusciva a riportare l’ordine nel paese, nel 1923, con un colpo di stato, il generale Primo de Rivera impose un regime dittoriale, che durò fino al 1930, quando morì, che non fu del tutto negativo; infatti rinnovò e creò opere pubbliche ed infrastrutture necessarie allo sviluppo del paese.

Guerra civile spagnola: riassunto breve


GUERRA CIVILE SPAGNOLA: TESINA 3 MEDIA

La Spagna repubblicana. Il 14 aprile 1931 segna una svolta fondamentale nella storia della Spagna, non solo per il crollo della monarchia e per l’instaurazione della repubblica, ma anche perché da questa data inizia un periodo di tensioni che porteranno alla guerra civile.
La situazione della Spagna, con la monarchia sempre al potere, portò, nelle elezioni del 1931, alla vittoria delle forze di sinistra formate dai socialdemocratici, che proclamarono la Repubblica e costrinsero il sovrano Alfonso 13° all’esilio.
La situazione della Spagna peggiorava sempre di più; in più l’ascesa al governo delle forze di sinistra provocò la reazione delle forze conservatrici di destra, portando la sinistra in uno stato di confusione politica.
Data la situazione di totale disordine del governo in carica, le forze di destra, nel 1933, si riunirono in un movimento, denominato Falange spagnola.
Le elezioni del 1936, che furono vinte da socialisti, comunisti, anarchici e repubblicani, coalizzati nel Fronte popolare, provocarono un colpo di stato militare
da parte di Francisco Franco.