Il consenso alla follia: Hitler

Appunto inviato da iangel
/5

Collegamento con il superuomo nietzscheano, figura del dittatore e possibili cause dei suoi gesti e del consenso di massa (3 pagine formato doc)

Ed è proprio il superomismo di Nietzsche che forse riesce a spiegare più precisamente il totalitarismo e il Nazismo. Infatti, nella filosofia nietzschiana, il dittatore può considerarsi e specchiarsi nel superuomo, intendendo la volontà di potenza non tanto come possibilità da parte dell'individuo di elevarsi sopra le masse, quanto come scatenamento delle passioni e forza demagogica.
Egli conta sulle proprie capacità di superuomo per ripristinare il caos originario, imponendo il crollo di tutti quei falsi dèi quali la morale, il Cristianesimo e in generale ogni metafisica. Mediocrità e modestia non fanno per lui; è un modo per riscattarsi e mostrare al mondo che quel ragazzo che ha subito amare delusioni in gioventù, ha tenuto, con tragiche conseguenze, la Germania in pugno per più di un decennio.
Un decennio di orrore per la patria tedesca e non solo, un decennio in cui la follia di un solo individuo ha preso il sopravvento. Ma la storia, bene o male, grazie ai libri o a quegli stessi mezzi di telecomunicazione che hanno consentito l'espansione del fascismo e del nazismo, la conosciamo bene tutti; più arcane sono le cause di gesti simili e i motivi del consenso popolare ad un tanto estremo regime.