Giochi medievali per bambini

Appunto inviato da ximus
/5

Tesina sui giochi nell'età medievale con un particolare approfondimento sui giochi nel territorio italiano. I giochi medievali per bambini (3 pagine formato doc)

GIOCHI MEDIEVALI PER BAMBINI

I Giochi del Medioevo.

Il Medioevo è un'età di mezzo tra l'era antica e quella moderna, tra la fine dell'Impero Romano d'Occidente (476 d.c.) e la seconda metà del secolo XV.
Esso comincia sostanzialmente con le invasioni barbariche e il crollo della cultura classica, culmina con la fondazione del Sacro Romano Impero e col trionfo della filosofia scolastica, viene meno col decadere dell'Impero e del Papato, con l'Umanesimo, con le trasformazioni operate dalle grandi scoperte geografiche e dalle prime grandi invenzioni.
Caratteristiche del Medioevo è l'universalità così nel campo religioso come in quello politico e culturale.
Malgrado tutto quel che si è potuto dire è errato pensare che il Medioevo non abbia conosciuto esercizi fisici, giochi e divertimneti.  E' certo che nel Medioevo i giochi medievali godettero di un incredibile fervore, ciò basterebbe ad imporre una revisione delle idee preconcette concernenti un uomo medievale che avrebbe trascurato sistematicamente il corpo. Tuttavia sarà bene menzionare i più importanti giochi, ciò aiuterà il formarsi di un idea degli esercizi corporei di quell'epoca.

Le città del Medioevo, Pirenne: riassunto


GIOCHI DEI BAMBINI NEL MEDIOEVO

Un certo numero di giochi medievali e di sport in questione era riservato alla nobiltà.
Fin dall'epoca dei Carolingi e, se si vuol risalire più lontani, fin dagli stessi tempi Gallici vennero dati, a scopo di divertimento, tornei primitivi che erano una specie di battaglie campali senza nessun odio dall'una e dall'altra parte.
I giochi medievali generalmente si dividevano in:
· Giostre
· Torneo  
· Caccia
· Caccia col falcone
· Pallacorda
· Calcio
· Dadi
· Carte.

La storia dei comuni nel Medioevo: riassunto


GIOCHI DA TAVOLO MEDIEVALI

Nei termini che preciseremo, i giochi Folkloristici del Medioevo stanno all'origine di alcuni nostri sport: sembra accertato ad esempio che il tennis derivi dalla pallacorda, il football dal soule e che l'antico gioco con la palla e il bastone sia l'antecedente di una grande varietà di sport attuali, come il croquet,hockey,golf,cricket.
Nel Medioevo i giochi e gli esercizi fisici non avevano nulla a che fare con l'educazione e la scuola.

L'inizio dell'educazione didattica coincideva generalmente con la fine dell'infanzia. Fino al XIII secolo, l'educazione scolastica era stata una prerogativa esclusiva degli ecclesiastici e dei nobili ( "scolaro" era infatti sinonimo di chierico). Nel XIV secolo si moltiplicarono delle piccole scuole parrocchiali in tutte le città europee e nuovi internati destinati ai bambini poveri; contemporaneamente l'alfabetizzazione cominciò a diffondersi anche nelle campagne.Verso il tredicesimo secolo sarà il potere politico a suscitare e a riconoscere lo stato giuridico delle università: Federico II a Napoli nel 1224. Le facoltà che si svilupparono furono diritto, medicina e teologia, e in Italia ci fu anche l'arte notarile.

 

La città medievale di Grohmann, riassunto