Medicina e Nazismo: tesina maturità

Appunto inviato da orlandofabio92 Voto 9

Titolo della tesina: "dalla medicina per la vita, alla medicina per la morte". Tesina di maturità sulla medicina e nazismo (28 pagine formato doc)

MEDICINA E NAZISMO: TESINA MATURITA'

Medicina e Nazismo. “Dalla Medicina per la vita, alla Medicina per la morte”. 
Premessa. Ho deciso di trattare come tema principale della mia tesina l’argomento: MEDICINA E NAZISMO. La mia scelta è legata a diversi fattori, relativi soprattutto all’interesse che ho sempre nutrito nei confronti del periodo storico della Seconda Guerra Mondiale, affrontato ed approfondito didatticamente nell’ultimo anno di studi. Ho cercato di analizzare i motivi che hanno spinto l’uomo a combattere contro se stesso, a distruggere la dignità della specie, e per farlo non potevo basarmi su uno studio “scolastico” del movimento nazista, che per quanto approfondito, non mi ha permesso di soddisfare pienamente le mie curiosità e perplessità.
E’ un avvenimento troppo importante per essere esaminato superficialmente ed un argomento storico molto diverso dagli altri sia per il periodo in cui è accaduto, quello dei totalitarismi in Europa, che ha visto una grave svalutazione dei principi democratici e dei valori umani, sia per il genere di eventi, i più tragici, disumani e inquietanti mai registrati prima.

Storia del Nazionalsocialismo e l'ascesa di Hitler: tesina

SCOPERTE MEDICHE NAZISTE

Con la mia ricerca ho provato dunque a immedesimarmi, a penetrare nelle menti dei responsabili di una delle più tragiche pagine della storia umana, per comprendere al meglio i motivi, i meccanismi psicologici che hanno condotto un popolo intero ad una degenerazione di portata spaventosa. Il mio interesse per il mondo della Medicina, materia non trattata, se non marginalmente, nel percorso di studio liceale, è stata poi il tassello che ha rifinito nel dettaglio la mia scelta. Analizzando la storia della Medicina, sono rimasto incuriosito dal suo sviluppo nel ventennio nazista, caratterizzato da più ombre che luci, che si distinse per la brutalità e per le macabre tecniche utilizzate, ma che paradossalmente rappresenta il periodo di più rapido sviluppo della scienza dell’uomo, le cui scoperte forniscono ancora oggi la base dello studio della Medicina.

La nascita della medicina: tema svolto

SCOPERTE MEDICHE DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE

Introduzione. Il nazismo, contrazione di nazional-socialismo, è quell’ideologia, tradotta in seguito in movimento politico, di origine tedesca, collegata con l’avvento al potere in Germania nel 1933 da parte di Adolf Hitler, conosciuta in tutto il mondo per l’orrore delle sue azioni, non finalizzate solo ad un arricchimento economico, ma ad una vera e propria distruzione di tutto ciò che non appartenesse al modello ariano, il quale rappresentava la perfezione. La ferocia, le stragi, l’atmosfera di morte che si respirava in quegli anni erano solo un aspetto del vero volto nazista, che si mostrò in tutta la sua brutalità negli esperimenti scientifici effettuati nei campi di concentramento e non solo, manifestazione della lotta dell’uomo contro l’uomo e della degenerazione di un popolo intero incapace di opporsi alla pazzia di chi deteneva il potere.

Tesina di maturità sulla malattia

MEDICINA: TESINA MATURITA'

Il dualismo Nazismo-Medicina è la massima espressione della crudeltà umana; la persecuzione contro gli ebrei, gli omosessuali, i malati, “serviva” per purificare la specie, la società, i cui individui “diversi” non erano più considerati come uomini ma trattati come animali, utilizzati come oggetti, cavie di esperimenti, “senza capelli e senza nome, senza più forza di ricordare” (Primo Levi), individuati come un numero, privi di dignità, che dovevano essere “eliminati” con la giustificazione di “alleviare” le loro crudeli esistenze, le cosiddette Lebenunwertes Leben (vite non degne di essere vissute). Quest’associazione diabolica permise, allo stesso tempo, un evidente “progresso” medico-scientifico, solo possibile “grazie” al calpestamento dell’uomo stesso.