le radici del nazismo

Appunto inviato da free76
/5

Il nazismo, l'ascesa di Hitler, la crisi del'29, il New Deal, D'Annunzio (25 pagine formato doc)

SCHEDA di LETTURA: “COVONI DI GRANO VICINO AD UNA CASCINA” Le radici del NazismoHITLER nasce a Braunau, la città adagiata sul fiume Inn che la divide indue.
Un'ossessione, questa frontiera austro-tedesca, perché gli abitanti dientrambe le sponde hanno sempre bramato di appartenere a una medesimanazione.Caduto l'impero romano, passate le bufere delle invasioni dei barbari,quelle successive dei Carolingi determinarono le nuove spartizioni: il fiumeiniziò a separare la Germania dall'Austria (Ostmark). Ogni abitante dellacittà, separata solo da un ponte, sogna fin dalla culla di vedere riunitaBraunau in un'unica città e sotto un'unica nazione, cioè la Germania.Ogni cittadino di Braunau sta aspettando che nasca un condottiero chefinalmente elimini quell'odioso confine che non ha mai rispettato la volontàdegli abitanti delle due sponde (spesso anche parenti). Sta aspettando quelcondottiero da duemila anni! Del resto per molti secoli, in età romana e nelmedioevo, i territori dell'Austria di oggi - quella disegnata sulla cartinada Wilson - non formarono mai una compatta unità statale, proprio perché nonomogenei sul piano etnico, per la presenza di germanici e slavi.Nelle più di cento spartizioni della storia, una unione non era maiavvenuta, nemmeno nell'ultimo conflitto ('15-'18) quando sui territori dellepotenze vinte Wilson tracciò le sue linee, lasciando immutata la delusionenei cittadini di Braunau.
Anche Hitler, che vi è nato, nel suo DNA si portadietro quel rancore, finché diventa tedesco, poi il Führer,  infine nel '38,il 12 marzo, invade l'Austria e abolisce il confine lui stesso, di persona,con la città che impazzisce dalla gioia. Nella storia nessuno era statocapace, lui sì, ed era addirittura nato proprio in quella città, in quellacasa che esiste ancora, oggi usata come Biblioteca pubblica. Adolf Hitlerda parte di padre è di origine semitica, ebrea, infatti  il padre Alois è ilfiglio di una serva, Maria Anna Chicklgruber, che era stata messa incinta daun ricco commerciante ebreo, Frankenberger, o forse ingravidata dal figliodi quest'ultimo; in ogni caso uno di loro doveva essere il responsabile diquesta indesiderata maternità. Alla nascita  si prendono cura del bambino epagano una retta mensile alla ex serva fino a quando Alois, futuro padre diHitler, compie quattordici anni.Un comportamento che dimostra che era stato uno dei due a ingravidarla.In seguito la madre di Alois conosce e sposa  Georg Hiedler, un mugnaio che,per non fargli perdere il mantenimento da parte dei Frankenberger  o per suealtre ragioni, non si cura di legittimare il figliastro - come inveceavveniva di solito quando ci si sposava. Georg lo farà solo dopo la morte diMaria Anna al solo scopo di venire in possesso dell'eredità che altrimentisarebbe spettata ad Alois.Al momento della legittimazione, il parroco cancella il nome di AloisChicklgruber dal registro battesimale e lo sostituisce con  Alois "Hitler"(invece di Hiedler).Adolf Hitler nasce il 20 aprile del 1