Il ruolo delle donne nella società: tesina di maturità

Appunto inviato da gai8
/5

Tesina di maturità che tratta l'argomento "il ruolo delle donne nella società" di ieri e di oggi, l'evoluzione dello status della donna nella storia (23 pagine formato pdf)

IL RUOLO DELLE DONNE NELLA SOCIETA': TESINA DI MATURITA'

Il ruolo della donna nella società.
Indice
Introduzione
Emancipazione femminile
- Cenni storici
- Contraccezione
- Divorzio
- Aborto
- Altri diritti
- Evoluzione del movimento femminista
- La condizione femminile oggi
- Politiche per le pari opportunità
- Conclusioni
Asia centrale
- Geografia
- Storia
- Economia
- Le donne afghane
Gravidanza
- I vari momenti della gravidanza
- Fecondazione
- Periodo embrionale
- Periodo fetale
- Le varie fasi del parto
Mina
- La vita privata
- La Tigre di Cremona
Rosalba Carriera
- Lo stile della sua pittura
Vanessa Ferrari
- Onorificenze
- Cenni sulla ginnastica artistica
- Cenni storici
- Volteggio
- Corpo libero
- Attrezzi
- La preparazione fisica e tenuta del corpo
Ricerca sulle materie di Tecnologia e Lingua Inglese.
o Centrale Idroelettrica di Riva del Garda
o Presentation of myself

Le donne nel '900: tesina maturità

I DIRITTI DELLE DONNE IERI E OGGI

Introduzione
Il tema centrale di questa tesina è il ruolo della donna nella società.

Gli argomenti trattati non sono collegati tra loro, ma principalmente al tema della donna.
L’emancipazione femminile sta alla base di questa tesi, perché sin dall’Ottocento vi furono donne che cercarono di lottare contro la disuguaglianza e la sottomissione all’uomo, che purtroppo, nei paesi del Terzo Mondo, è presente tutt’ora.
Ad esempio in Asia Centrale le donne non sono riuscite ad ottenere l’uguaglianza, quindi sono completamente sottomesse agli uomini.
Esse non hanno il diritto di voto, di divertisti, di apparire, di girare per le strade da sole e avere una propria indipendenza.
La tesina parlerà della donna in gravidanza, il periodo in cui porta in grembo il suo bambino per nove mesi, considerando le fasi in cui si divide la maturazione del feto.
Citiamo ora tre artiste di epoche diverse, ma di grande successo: una famosa cantante, Mina, una ritrattista dal tocco delicato, Rosalba Carriera, una ginnasta di talento, Vanessa Ferrari.

Come vivevano le donne nella società romana: riassunto

L'IMPORTANZA DELLE DONNE NELLA SOCIETA'

Mina è una famosa cantante di successo italiana di musica pop, nonché attrice e presentatrice, che ha fatto la sua storia e fatto notare agli uomini che anche le donne possono riscuotere grandi successi. Si è fatta valere dagli anni Sessanta sino al giorno d’oggi. La sua musica è amata dal pubblico italiano e tedesco, ma anche il resto del mondo ammira le sue canzoni e adora la sua voce. Nel 1978 ha dato il suo ritiro dalle scene definitivo, ma ha continuato ad incidere dischi fino al 2010.
Rosalba Carriera era una ritrattista e miniaturista del Settecento. Era famosa per i suoi ritratti, che le erano richiesti da nobili e donne di borghesia. Alcuni dei suoi autoritratti sono esposti agli Uffizi di Firenze e alle Gallerie dell’Accademia di Venezia.
Vanessa Ferrari è famosa tutt’ora per la sua carriera nella ginnastica artistica. Ha rappresentato, insieme alle sue compagne, la ginnastica artistica italiana alle Olimpiadi di Pechino nel 2008 e di Londra nel 2012.

La discriminazione delle donne nella storia: saggio breve

IL RUOLO DELLE DONNE NELLA STORIA

Emancipazione femminile. Cenni storici
Le lotte per l’emancipazione femminile ebbero inizio nella seconda metà dell’Ottocento, denunciando la completa soggezione delle donne nei confronti dell’uomo e della società da esso concepita.
In Italia, già nei primi anni dopo l’Unità d’Italia, fu approvata dal Parlamento (1877) una legge che consentiva alle donne di testimoniare negli atti pubblici e privati. Più tardi però la riforma elettorale di Giolitti (1912) escluse dal voto le donne insieme ai minorenni, ai condannati e ai dementi.
Le prime femministe rivendicavano il diritto di voto in Inghilterra e America. Le suffragette, derise dalla borghesia conservatrice, giudicate borghesi dai socialisti e pericolose dai cattolici, rimasero politicamente isolate.
Il primo paese in cui le donne ottennero il diritto di voto fu l’Australia nel 1902. In Europa la strada fu aperta dalla Finlandia nel 1906 concludendosi con la Svizzera solo nel 1971.

Emancipazione femminile nella storia: riassunto

IL RUOLO DELLE DONNE NELLA SOCIETA' DI OGGI

In Italia le donne votarono per la prima volta il 2 giugno del 1946, in occasione del Referendum in cui si doveva scegliere tra Repubblica o Monarchia, quindi parteciparono alla nascita della Repubblica italiana.
Nel campo dell’istruzione il processo di parificazione fu ancora più lento e faticoso. In Francia la parità dell’istruzione secondaria femminile e maschile fu sancita nel 1924. In Inghilterra le università si aprirono alle donne verso la metà dell’Ottocento, ma le facoltà di Medicina e di Giurisprudenza le esclusero ancora per lungo tempo; anche quando le donne riuscirono a ottenere l’ingresso nelle università, non furono ammesse agli albi professionali. In Italia la professione di giudice è stata accessibile alle donne solo dal 1963.