La situazione economica della Spagna nel XVI e XVII secolo

Appunto inviato da sofiasmile
/5

Breve relazione storica sulla situazione economica spagnola nel '500 e '600 (7 pagine formato doc)

La supremazia che la Spagna aveva mantenuto nel XVI secolo era stata determinata da due fattori ovvero dalla presenza dei metalli preziosi provenienti dalle colonie americane e dalla capacità della Castiglia di continuare a rispondere alla pressione fiscale.
Uno stimolo decisivo allo sviluppo del mercato monetario fu la continua richiesta di denaro liquido da parte delle monarchie nazionali dell’Europa occidentale che si indebitarono progressivamente con i maggiori finanzieri. Gli stati avevano un incessante bisogno di denaro per le crescenti necessità belliche cui un sistema di prelievo fiscale ancora imperfetto e frammentario non riusciva a corrispondere. I governi non riuscivano generalmente a sostenere il ritmo delle spese che dovevano affrontare: perciò impegnavano le loro entrate in anticipo anche di due o più anni.
Si ricorreva quindi al prestito dei mercanti-banchieri privati. Quando i galeoni spagnoli arrivavano nel porto di Siviglia con il loro carico di metalli preziosi c’erano i finanzieri di mezza Europa ad attenderli.