La storia latinoamericana

Appunto inviato da fiore14paredes
/5

Brve appunto sulla storia del continente americano (3 pagine formato doc)

Il controllo degli Stati Uniti sull’America Latina: Sui paesi dell’America Latina, in particolare su quelli del Centroamerica, gli Stati Uniti esercitarono fin dagli inizi del Novecento la loro supremazia economica e insieme ad essa una forte influenza politica.
Negli anni del secondo dopoguerra questo controllo proseguì non solo per motivi economici ma anche per impedire la diffusione del comunismo nel continente. A questo scopo gli USA si schierarono a fianco di governi impopolari e corrotti e perfino di regimi dittatoriali. Per la stessa ragione si opposero tenacemente alla rivoluzione cubana di Fidel Castro.


Si estendono i focolari di Guerriglia: Sull’esempio cubano focolai di guerriglia si accesero in altri paesi dell’America Latina.
Per organizzare la lotta armata Ernesto Guevara, detto Che, originario dell’Argentina e protagonista della rivoluzione Cubana insieme a Fidel Castro, viaggiò a lungo nell’America Meridionale e Centrale finché, attirato in una imboscata, fu ucciso in Bolivia nel 1967: la sua figura di ardente rivoluzionario entrò subito nella leggenda.

                       
Gli anni delle dittature militari: Negli anni Sessanta e Settanta, alla guerriglia e ai tentativi di rivoluzione si alternano frequenti colpi di stato (non a caso golpe, cioè colpo di stato, è una parola spagnola) che in Brasile, in Argentina, in Cile, in Uruguay e in molti altri paesi del Centro e del Sudamerica portarono al potere capi militari e violente dittature. In Brasile le istituzioni democratiche non furono soppresse ma perdettero ogni valore. In altri paesi le dittature militari sciolsero partiti, sindacati, associazioni studentesche. Gli oppositori del regime – o presunti tali – vennero torturati, condannati a morte senza processo, fatti sparire nel nulla. È il caso de los desaparecidos, persone scomparse senza lasciar traccia di sé, in realtà assassinate segretamente e seppellite in mare o in fosse comuni. Solo in Argentina i desaparecidos furono 30 mila fra uomini, donne e bambini.