Riccardo Morandi e calcestruzzo pre compresso

Appunto inviato da immigini
/5

Riccardo Morandi nasce il 1 settembre a Roma 1902. Consegue la laurea in Ingegneria presso la Scuola di Applicazione per Ingegneri di Roma (4 pagine formato doc)

Riccardo Morandi nasce il 1 settembre a Roma 1902.
Consegue la laurea in Ingegneria presso la Scuola di Applicazione per Ingegneri di Roma. Lavora in Calabria alla progettazione delle strutture in c.a. A Roma apre un proprio studio professionale, e non lascia più la città se non per seguire l'esecuzione dei suoi lavori.I primi lavori riguardano prevalentemente strutture intelaiate in cemento armato; la collaborazione con il costruttore Magrini introduce Morandi alla pratica del cantiere ed alla tecnologia del calcestruzzo.Progetta il primo edificio per abitazioni .Nel 1936 Inizia i primi studi sulle strutture di calcestruzzo armato precompresso e si convince della necessità di mettere a punto un sistema originale italiano di precompressione. Progetta una serie di strutture di notevole importanza nel campo delle costruzioni industriali, quali cementifici e impianti vari.
Progetta e dirige la costruzione delle opere civili , e dirige la costruzione di una serie di ponti, fra cui il più importante è quello di San Giorgio al Liri (Cassino). Ottiene il primo dei sette brevetti sul sistema di precompressione che porta il suo nome. Realizza le sue prime opere in calcestruzzo armato precompresso ; negli anni successivi, la realizzazione di un notevole numero di altre applicazioni dei precompresso (ponti, costruzioni industriali, centrali termoelettriche, ecc.) e su questi temi è chiamato a tenere conferenze presso organismi e centri di ricerca in Europa e in America. Nel 1958 Ottiene la Libera Docenza in Tecnologia dei materiali e Tecnica delle costruzioni presso l'università degli studi di Roma. Vince il concorso internazionale bandito dall'UNESCO per il salvataggio dei Templi egizi di Abu Simbel presso Assuan nell'Alta Nubia (Egitto), minacciati dalla costruzione dei vicino bacino idroelettrico artificiale; il progetto, eseguito con il prof. G. Colonnetti e l'arch. P. Gazzola, non viene però realizzato. E' nominato Membro d'Onore della Royal Society of Arts di Londra. Gli è affidato poi il corso di Costruzioni di ponti nella Facoltà di Ingegneria dell'Università di Roma.Nel 1978 Riceve la medaglia d'oro dell'Associazione degli ingegneri strutturisti inglesi. Mentre 1980 Riceve la laurea honoris causa dalla Facoltà di Ingegneria dell'Università di Monaco di Baviera. E nel 1983 Riceve la laurea honoris causa dalla Facoltà di Architettura dell'Università di Reggio Calabria. Riccardo Morandi ci ha lasciato il giorno di Natale 1989, a 87 anni compiuti. Fino all'altimo giorno ha continuato ad operare con indomito vigore, con la volontà, la grinta, la lucidità di sempre. Quello che ci ha lasciato è molto; già da alcuni anni era stato avviato il bilancio culturale di tale retaggio, ma molto rimane ancora da fare. E' per questo che un gruppo di Istituzioni e persone che lo hanno conosciuto e visto all'opera hanno pensato di organizzare alcune attività volte sia a rendere omaggio alla sua personalità, sia a proseguire e accellerare il processo di studio sopra m