Strategie di marketing e ciclo di vita del prodotto

Appunto inviato da xcallistox
/5

Definizioni relative ad alcuni principi basilari del marketing: target, strategie, posizionamento del mercato, la fase di maturità e di declino (5 pagine formato doc)

Un'impresa, per individuare la linea d'azione che ha la maggior probabilità di portare al successo il proprio prodotto, cerca di anticipare i bisogni dei consumatori, e per questo analizza il mercato, ne ricerca le caratteristiche, quantifica e qualifica la propria domanda, concepisce nuovi piani di produzione e di comunicazione con i potenziali consumatori.

Questo processo d'interrogazione e d'analisi delle opportunità del mercato costituisce l'attività di marketing ed è continuo; in base ai suoi risultati l'impresa sviluppa strategie e linee d'azione.

La strategia può considerare fattori diversi come il mercato, il prodotto, il prezzo, la comunicazione, la distribuzione, ma sempre in funzione di due problemi centrali:
  • la posizione di mercato dell'impresa;
  • il ciclo di vita del prodotto.
Target e strategia di marketing
Una volta individuati i segmenti del mercato che costituiscono i propri target, l'impresa deve decidere quale strategia è più conveniente adottare:
  • marketing indifferenziato (o di massa);
  • marketing differenziato;
  • marketing concentrato.
Marketing indifferenziato
Ricorrono a questo tipo di strategia le imprese che ritengono sostanzialmente omogenei i segmenti di mercato cui si rivolgono.

Il turismo di massa è un grande business e ogni impresa cerca di conquistarne una fetta più o meno consistente.
L'adozione di strategie di marketing indifferenziato può permettere di realizzare economie di scala sia nella fase di preparazione del prodotto, sia nelle fasi della sua promozione e commercializzazione.

Il rischio per gli operatori che usano una simile strategia riguarda la possibile riduzione in misura più o meno sensibile, del loro margine di profitto.
Il basso prezzo e non la qualità del prodotto offerto diviene, infatti, il principale elemento di concorrenza tra le numerose imprese che lottano per la conquista del mercato, a lungo andare, i segmenti di mercato quantitativamente più consistenti rischiano di diventare quelli meno remunerativi, a causa della diminuzione dei margini di profitto.