La discriminazione razziale nel mondo: tesina maturità

Appunto inviato da laura92
/5

Tesina di maturità sull'emarginazione e sulla discriminazione razziale nel mondo che collega le seguenti materie: italiano, tedesco, spagnolo e geografia (16 pagine formato doc)

DISCRIMINAZIONE RAZZIALE NEL MONDO

L'emarginazione e la discriminazione razziale.

Indice
Introduzione
ITALIANO
Umberto Saba
“La Capra”
TEDESCO
Die Jüdische Geschichte
Vor dem Hitlers Diktatur
Während Hitlers Diktatur
Spagnolo
Federico Garcìa Lorca   
El Romancero Gitano  
“Romance de la pena negra”
Geografia
La Repubblica Sudafricana
Conclusione 
Bibliografia

Discriminazione razziale nel mondo: tema

DISCRIMINAZIONE RAZZIALE IN ITALIA

Introduzione
L’argomento che ho trattato in questa tesina è l’emarginazione e la discriminazione razziale.
Il razzismo viene definito come la tendenza a difendere quella che si ritiene la purezza della propria razza da ogni possibile contatto o contaminazione, perseguitando o sterminando altre razze ritenute inferiori. Le ingiustizie le violenze e le crudeltà che ne derivano hanno sempre afflitto la società fin dai tempi più remoti.

Anche nella nostra società contemporanea occorre molta cultura e larghezza di vedute per superare un sentimento di diffidenza verso gruppi minoritari che si distinguono dagli altri per la lingua o il dialetto, credenze o usanze particolari.
Purtroppo il mondo moderno e progressista non è ancora riuscito a debellare questa grave piaga,infatti ancora oggi, contemporaneamente ad una crescita economica e sociale, nel nostro Paese si continua a parlare di razzismo. Ma perché questo odio? Perché abbiamo paura di quelli diversi da noi, perciò formiamo i nostri piccoli gruppi ritenendo tutti gli altri come potenziali nemici. L’egoismo dell’uomo tende sempre a violare i diritti fondamentali che dovrebbero essere sacri e inviolabili, cioè la libertà e l’uguaglianza tra gli esseri umani.

Discriminazione razziale in Italia: tema

DISCRIMINAZIONI RAZZIALI NELLA STORIA

A questo si aggiunge  anche una notevole dose d’ignoranza, intesa come quella pessima abitudine di giudicare gli altri basandosi su pesanti pregiudizi e insensati preconcetti.
Ho scelto questo argomento come tesi d’esame perché è un problema attuale che affligge la società odierna. Questo deve essere superato per permettere così l’integrazione degli stranieri,  creando una società multi-culturale, dove i diritti fondamentali devono essere uguali per tutti.
In questo percorso pluridisciplinare ho collegato l’argomento alla letteratura italiana servendomi dell’autore Umberto Saba che ha descritto questo tema nella poesia “La Capra”.
Per quanto riguarda la letteratura spagnola ho scelto di analizzare l’opera di Federico Garcìa Lorca “El Romancero Gitano”, dove si parla della discriminazione nei delle minoranze.
Nella parte relativa alla storia tedesca ho citato la discriminazione e la persecuzione degli ebrei prima e durante il Terzo Reich.
Infine ho ripreso il tema trattato analizzando la Repubblica Sudafricana e il regime dell’Apartheid.    

Razzismo negli USA: tesina

DISCRIMINAZIONE RAZZIALE: DEFINIZIONE

Umberto Saba (Gorizia 1883 - Trieste 1957)
Di origine ebraica, rifiutò il cognome del padre -che lo aveva abbandonato - e assunse, in omaggio alla madre, il cognome di Saba ("pane" in ebraico). Fu soldato nella prima guerra mondiale, ma non fu inviato al fronte. Dopo la guerra aprì una libreria antiquaria a Trieste. Amava D'Annunzio, ma fu molto deluso dopo una visita personale al "poeta vate". "Il canzoniere" (1921) raccoglie tutta la sua produzione poetica di vent'anni. Fu perseguitato dal fascismo (leggi razziali), perciò emigrò a Parigi e in varie città italiane fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale, dove venne protetto da Montale e da altri intellettuali antifascisti , e fu costretto a cedere la sua libreria storica. Inoltre ebbe anche forti crisi nervose che dovette curare con intense sedute psicoanalitiche. Una seconda edizione del "Canzoniere" è del 1948. Morì nel 1957 in una clinica.