Woyzeck e la pazzia: tesina

Appunto inviato da dampelina
/5

La pazzia come conseguenza dell'oppressione del sistema assolutista sull'individuo. Tesina svolta sull'opera teatrale di Georg Buchner, Woyzeck e la pazzia: trama e analisi dell'opera (1 pagine formato doc)

WOYZECK E LA PAZZIA: TESINA

Büchner, Woyzeck.

Georg Büchner vive nella prima metà dell’800. Egli critica con la sua vita e le sue opere la falsa morale borghese e l’assolutismo dell’impero prussiano, basato sul predominio della ragione, del diritto e della legge nei confronti di un suddito fedele allo Stato.Ciò provoca la negazione della creatività a favore dell’ubbidienza e dell’integrazione nel sistema. Per queste sue idee Büchner fu anche politicamente perseguitato.
Altra fonte di ispirazione per questa opera sono gli studi di medicina, psicologia e neurologia; il soggetto scelto da Büchner si rifà a una storia realmente accaduta basandosi su delle cronache criminali e mediche.
Woyzeck è un pover’uomo sfruttato e considerato come scemo da tutti.
E’ sfruttato e reso pazzo dai suoi superiori che gli sottraggono ogni residuo di libertà.

Woyzeck: riassunto, analisi e personaggi


WOYZECK TRAMA

Vediamo che il dottore esercita degli esperimenti su di lui “Ah, l’ho vista, sa? Lei ha pisciato in strada, contro il muro come un cane. E pensare che si prende due soldi al giorno”   infatti su ordine del dottore Woyzeck può urinare solo in certi momenti all’ordine del dottore, oppure è costretto a mangiare solo piselli: ”E i suoi piselli, li ha già mangiati?…”   Questo tipo di esperimenti fanno si che la sua pazzia aumenti fino a portarlo a commettere atti omicidi.
Woyzeck è sfruttato anche da Marie, la sua compagna, che gli è anche infedele “Dica un po’, Woyzeck, non ha ancora mai trovato un pelo di barba nella Sua scodella? Eh, ma si che si capisce, un pelo di uomo, della barba di un geniere, di un sottufficiale, di un…, di un certo Tamburmaggiore?” ma Woyzeck non ne è sicuro, non ne ha la certezza, non sa più cosa credere e delira. Woyzeck è infatti soggetto a manie di persecuzione: sente voci, ha delle allucinazioni “ Vedi quella striscia sull’erba, laggiù oltre il prato, è là che alla sera la testa rotola […] Andre, sono stati i Massoni, l’ho scoperto, si, proprio i Massoni, sst!”  e mutamenti improvvisi di umore.
Nel finale vedremo che Woyzeck sarà portato da forze oscure ad uccidere Marie: “Su, ancora! Su, ancora! Facciamola finita con questa musica!…come, che cosa state dicendo? Parlate più forte, più forte! Ah.., di uccidere quella troia della malora, di scannarla? Devo farlo? Assolutamente E’ anche il vento a dirlo, a ripeterlo? Non sento altro. Su, ancora! Uccidila, scannala!”  

La pazzia nell'arte: tesina


WOYZECK RIASSUNTO

La pazzia di Woyzeck è evidenziata anche attraverso tensioni e presagi come appunto la testa che rotola che è una previsione di morte, oppure il sogno dei coltelli e la visione del fuoco (“La terra ha un calore infernale”) , lampi tuoni: “Un fuoco corre per il cielo.”  e voci.
Büchner mostra l‘oppressione esercitata dal sistema assolutista sull’individuo la cui personalità viene annullata dal sistema statale e dalle convenzioni sociali fino a giungere alla pazzia.