Elaborato di Teorie e tecniche dei test ; D.A.T.-5 (Differential Aptitude Tests – 5^ edizione)

Appunto inviato da chiarasaldarini
/5

Elaborato di Teorie e tecniche dei test ; D.A.T.-5 (Differential Aptitude Tests – 5^ edizione) Corso con Castelnuovo (10 pagine formato docx)

Sulla scia della Teoria Bifattoriale di Spearman e della Teoria Multifattoriale di Thurstone, il D.A.T.-5, uno fra i più conosciuti ed usati test psicoattitudinali, si fonda sul presupposto teorico che l’intelligenza è costituita non da un unico fattore ma da un insieme variegato di abilità specifiche o attitudini, indipendenti tra loro.


APPUNTO SULL'INTELLIGENZA (Clicca qui >>)


Le diverse attitudini, che sono la capacità di apprendere sulla base di appropriati training e input ambientali, vengono misurate e confrontate con quelle della popolazione di riferimento in modo tale da fornire un insieme di punteggi, un “profilo mentale” del soggetto, un quadro delle sue attitudini, dei suoi punti di forza e dei suoi limiti.

SINTESI A PROPOSITO DELL'INTELLIGENZA (Clicca qui >>)


A partire dal risultato ottenuto è pertanto possibile predire la capacità di riuscita del candidato in ambito scolastico o lavorativo ed aiutarlo a trovare il percorso di studi o lavorativo a lui più adatto.

Questa batteria attitudinale, nonostante inizialmente sia stata pensata solo per le scuole medie superiori (ragazzi dai 16 ai 18 anni), viene utilizzata per la formazione, l’orientamento, il counselling (scolastico e professionale), ma anche per la selezione del personale e l’assessment nelle aziende.

LE POSSIBILI DEFINIZIONI DEL CONCETTO "INTELLIGENZA" (Clicca qui >>)


In particolare, è consigliabile applicarla nei seguenti ambiti: commerciale, giuridico, educativo, giornalistico, architettonico, artistico, scientifico, contabilità, di laboratorio, settori in cui si deve progettare, costruire strumenti, area matematica ed informatica, compiti d’ufficio (archiviazioni e siglature); nelle seguenti professioni: segretaria, insegnante, bibliotecaria, redattrice, nei lavori per il trattamento di dati tecnici e scientifici, professioni per cui sono indispensabili buone abilità meccaniche (carpentiere, meccanico, tecnico, elettricista e operatore alle macchine), odontoiatra; nelle seguenti materie scolastiche: matematica, fisica, chimica, ingegneria.