Tesina sulla schiavitù

Appunto inviato da dentiserena95
/5

Tesina in cui viene analizzata la condizione dello schiavo nella storia. Collegamenti con: Seneca, Epistulae morales ad Lucilium e Tacito, Germania (latino), Il Sudafrica: storia dell'apartheid (storia), Nadine Gordimer, July's people (inglese), schiavitù di oggi, il lavoro minorile, cronaca delle studentesse rapite in Nigeria (filosofia e contemporaneità). Tesina di maturità sulla schiavitù (23 pagine formato pdf)

TESINA SULLA SCHIAVITU'

Collegamenti con: Seneca, Epistulae morales ad Lucilium e Tacito, Germania (latino), Il Sudafrica: storia dell'apartheid (storia), Nadine Gordimer, July's people (inglese), schiavitù di oggi, il lavoro minorile, cronaca delle studentesse rapite in Nigeria (filosofia e contemporaneità).
Merce Usa e Getta: la condizione dello schiavo nella storia.

Introduzione. Nella mia tesina ho scelto di trattare il tema della schiavitù, partendo da quella del mondo romano fino ad arrivare ai giorni nostri.
Il grande risalto mediatico che seguì la morte di Nelson Mandela, avvenuta il 5 dicembre 2013, mi ha spinto a raccogliere informazioni su questo grande personaggio, che sconfisse il regime segregazionista dell’apartheid e divenne il primo presidente nero sudafricano. Sono rimasta colpita da quanto Mandela amasse profondamente il suo popolo e fosse disposto a sacrificare la sua libertà in cambio della liberazione del Sudafrica.
Ha scritto nella sua autobiografia: “Non sono nato con la sete di libertà. Sono nato libero. Finché obbedivo a mio padre e rispettavo le tradizioni della mia tribù, non ero ostacolato da leggi divine, né umane. Solo quando ho scoperto che la libertà della mia infanzia era un’illusione, che la vera libertà mi era già stata rubata, ho cominciato a sentirne la sete.

La schiavitù, significato


TESINA SCHIAVITU' LICEO CLASSICO

Poi lentamente ho capito che non solo non ero libero, ma non lo erano nemmeno i miei fratelli e le mie sorelle. E’ stato allora che la mia sete di libertà personale, si è trasformata nella sete più grande di libertà per la mia gente”. Nel secondo dopoguerra, infatti, questo paese era caduto in mano al governo di etnia bianca, secondo cui la “razza nera” non poteva mescolarsi alla loro: i quartieri, le scuole, i marciapiedi, gli autobus e persino i gabinetti pubblici… I neri erano discriminati in ogni situazione ed erano costretti a sottomettersi ai bianchi, i quali li trattavano al pari di animali.
L’indignazione scaturita dalla lettura delle pagine della biografia di Mandela mi ha fatto riflettere sulla gravissima situazione di schiavitù che si era creata in quegli anni, e la visione del film 12 Years a Slave di Steve McQueen, premiato proprio agli oscar di quest’anno come miglior film, non ha fatto altro che confermare i miei pensieri.

Tesina maturità sulla schiavitù: Liberi di essere schiavi


TESINA SULLA SCHIAVITU' COLLEGAMENTI

Tratta infatti la storia vera di Solomon Northup che, nel 1841, nonostante fosse un uomo libero, venne rapito e portato in una piantagione di cotone in Louisiana come schiavo; lì incontrerà molte persone che condividono il suo triste destino, tra cui la coraggiosa giovane Patsey, l’unica che sembra in grado di ribellarsi. La sconvolgente crudeltà di questo film è un’implacabile testimonianza del tremendo destino riservato a molte persone di colore nella seconda metà dell’Ottocento, che costringe a tenere gli occhi aperti sulle spalle flagellate dai colpi di frusta, sulle impiccagioni per il mimino segno di disordine, sulla totale indifferenza dei bianchi per il dolore di questa povera gente.
Questa tesina sarà quindi un lavoro di denuncia contro la schiavitù, in cui riporterò anche le testimonianze di antichi e moderni che, tramite la scrittura, hanno scelto di non tacere questo terribile fenomeno che ha accompagnato e che tutt’ora accompagna la storia dell’umanità.