Tesina sul Novecento

Appunto inviato da lassi
/5

Tesina di maturità sul novecento che racchiude le seguenti materie: italiano, storia, calcolo, sistemi, informatica e matematica (21 pagine formato doc)

TESINA SUL NOVECENTO: SALVATORE QUASIMODO

Salvatore Quasimodo nacque nel 1901 a Modica in provincia di Ragusa.

Durante l’infanzia seguì spostamenti del padre, impiegato delle ferrovie statali, per tutta la Sicilia. Negli anni venti si recò a Roma dove frequentò il Politecnico, ma ben presto dovette rinunciare a laurearsi come ingegnere per problemi economici. Nel 1926 trovò lavoro al Genio Civile(si occupa della città) e fu inviato a Reggio Calabria e nel 1929 si reca a Firenze dove grazie a suo cognato Vittorini, conobbe i letterati raccolti intorno alla rivista “Solaria”, sulla quale poi iniziò la pubblicazione della sue raccolte Acque e terre. Nel 1938 lasciò l’impiego al Genio Civile che lo aveva portato in diverse città italiane e si trasferì a Milano dedicandosi all’insegnamento perché viene nominato <> (per il successo delle sue opere, meriti personali) professore di Letteratura al conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano.
Nel 1942 pubblicò un’altra opera importante raccolta delle sue poesie antiche e recenti,intitolata Ed è subito sera(1942) che prende il titolo della sua lirica conosciuta. Dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale,lui voleva che le sue poesie dovevano coinvolgere il pubblico, affrontando problematiche sociali e civili. Nel 1959 gli fu conferito il Premio Nobel per la Letteratura e morì a Napoli nel 1968.

Tesina sul novecento per scuola media

TESINA SUL 900 MATURITA'

Opere:
1.    Ed è subito sera (1942) contiene al suo interno oboe sommerso, acque e terre, eraton e appolion.
2.    Alle fronde dei salici.
3.    Uomo del mio tempo.
La poetica di Quasimodo è orientata verso l’Ermetismo di cui egli fu uno dei massimi esponenti. Sul piano stilistico è forte la vicinanza ai simbolisti francesi per il frequente uso dell’analogia, del simbolo, della sintassi nominale. Quasimodo puntava alla perfezione geometrica delle forme e del verso che spesso è breve e frammentato. Temi dominanti di questa poetica sono la solitudine dell’uomo, la trasfigurazione del passato attraverso la memoria, la nostalgia della terra di origine ricordata come un luogo mitico e il rimpianto dell’infanzia.

Tesina sul novecento per la maturità: i principali protagonisti del '900

TESINA PRIMO NOVECENTO, COLLEGAMENTI

POESIE:
Ed è subito sera (Acque e terre)
CONTENUTO: in soli tre versi il poeta ci trasmette il senso di solitudine che sente incombere su di sé: il frastuono del mondo che lo circonda non vale a riscattarlo dal suo isolamento.
E, quando giunge la “sera” (simbolo del tramonto della vita), egli avverte di  non aver saputo cogliere il senso dell’esistenza.
TEMI:
-    La solitudine dell’uomo;
-    La velocità con cui trascorre la vita.
MESSAGGIO: questo messaggio poetico si articola in tre versi intonati a tre momenti della vita: l’esistenza triste e solitaria; qualche breve attimo di gioia; la vecchiaia.