Tesina maturità sull'architettura

Appunto inviato da valestudentiit
/5

L'architetto e l'architettura da Vitruvio a oggi. Tesina maturità sull'architettura (8 pagine formato doc)

TESINA MATURITA' SULL'ARCHITETTURA

L'architetto e l'architettura da Vitruvio a oggi.

La formazione complessiva dell’architetto, De architectura 1, 3-5;7-8;10-11, Vitruvio:
I passi che seguono delineano la figura dell'architetto ideale secondo Vitruvio. Egli ritiene che questo non debba solo avere sicure competenze di ordine tecnico, ma anche una vastissima cultura generale di carattere enciclopedico, che comprenda la letteratura, il disegno, l'ottica, la storia, la filosofia, la musica, la medicina, il diritto e l'astronomia. Le motivazioni di queste componenti della formazione dell'architetto, nella quale i saperi di tipo, per così dire, umanistico quasi sovrastano quelli tecnici, sono ampiamente documentate dall'autore.
In realtà, al di là delle singole motivazioni, converrà ricordare come anche Cicerone nel delineare la figura del perfetto oratore avesse insistito sull'ampiezza della sua formazione culturale e in particolare sulle sue conoscenze filosofiche.

Architettura: tesina maturità

 

TESINA MATURITA' ARCHITETTURA SOSTENIBILE

In entrambi i casi, dunque, si rifiuta l'idea che chi svolge un'attività, sia esso un architetto o un oratore, possa farlo senza avere piena coscienza del contesto culturale e sociale in cui si trova ad operare, ove sono confluite a propria volta altre esperienze plurisecolari. Particolare importanza ha nel testo di Vitruvio l'insistenza sulla filosofia, che più di ogni altra disciplina trasmette valori tanto alti da accrescere la dignità stessa della professione di architetto.
Dovrà possedere doti intellettuali e attitudine all'apprendere, perché né il talento naturale senza preparazione scientifica, né la preparazione scientifica senza talento naturale possono fare il perfetto artefice. Sia perciò competente nel campo delle lettere e soprattutto della storia, abile nel disegno e buon matematico; curi la sua preparazione filosofica e musicale; non ignori la medicina, conosca la giurisprudenza e le leggi che regolano i moti degli astri. Vediamone le ragioni. Un'istruzione letteraria è necessaria all'architetto, perché gli permette di fissare per mezzo di appunti ciò che dovrà tenere a mente. Egli deve, inoltre, conoscere il disegno, per poter facilmente tracciare sulla carta i progetti e gli schemi delle opere da realizzare.

Tesina maturità sull'architettura futurista e Antonio Sant'Elia

 

TESINA ARCHITETTURA RAZIONALISTA

La geometria gli è di grande utilità per più ragioni ma soprattutto perché insegna l'uso della riga e del compasso, strumenti che sono molto utili per disegnare le piante delle fabbriche, gli angoli retti, i livelli, le parallele. L'ottica serve a illuminare razionalmente gli edifici a seconda della loro esposizione al sole. Mediante l'aritmetica si calcolano le spese di costruzione e si fissa una scala di misurazione, mentre con una razionale applicazione del calcolo geometrico si risolvono i difficili problemi di simmetria. È opportuna anche una buona conoscenza della storia perché gli architetti usano spesso abbellire le loro creazioni con figure ornamentali, il cui significato simbolico devono conoscere ed essere eventualmente in grado di spiegare.