Hip hop: tesina

Appunto inviato da valerio1986
/5

Cenni storici sull'ascesa del rap, il fenomeno italiano, east-coast & west-coast, abbigliamento rap, il linguaggio slang, dj (disk jokey), MC (Master of Ceremony), breaker, danza hip hop. Tesina sull'hip hop (14 pagine formato doc)

HIP HOP: TESINA

HIP HOP
A New York, nella seconda metà degli anni Settanta, un manipolo di ragazzi afro-americani di bassa estrazione sociale e con la voglia di riscattarsi si trovano a doversi adattare.
Non avendo i mezzi per poter entrare nelle ambite discoteche in voga in quel periodo, l' unico modo per sfogare i loro impulsi danzerecci consiste nel recarsi nei vari parchi e nei centri sociali, dove qualche disc-jockey provvedeva a sistemare due giradischi ed un paio di cassette audio. Ad un certo punto qualcuno dei ragazzi presenti agli improvvisati "parties" inizia a rappare, ossia a parlare ritmicamente su una base: nasce la nuova musica "Rap". Quando si parla di Rap si parla di ballo e di comunicazione: due elementi inscindibili che trovano fondamento nella stessa musica dal ritmo saccadico, martellante e che nei due casi svolge un ruolo rispettivamente di primaria e secondaria importanza.
Il ballo eseguito singolarmente che accompagna questo tipo di musica, si basa su particolari figure acrobatiche ed ecco che la danza assume un' immagine totalmente non convenzionale: il corpo del ballerino rinuncia alla classica posizione verticale muovendosi in parallelo col terreno.
 

TESINA MATURITA' SUL RAP

I contenuti delle canzoni svolgono un ruolo primario e non vengono mai sommersi dalla musica che ha propriamente lo scopo di dare un tono di sfondo al prodotto finale. I messaggi vengono trasmessi attraverso una formula quasi parlata, semplice, immediata, diretta, chiara; ci troviamo di fronte al cosiddetto linguaggio da strada, popolare, che nacque dagli stessi marciapiedi sui quali andavano sviluppandosi le prime esibizioni coreutiche che accompagnavano l’MC alle prime armi.
CENNI STORICI SULL' ASCESA DEL RAP
1979  
Ascesa nelle classifiche e nelle radio di tutto il mondo di "Rapper's Delight" della Sugarhill Gang.
Questa canzone dà il via alla diffusione del Rap, inizialmente basato sulla mescolanza di breaks e musica elettronica.
1980 /1982
Arrivo in scena di Kurtis Blow e nell'82 di Grandmaster Flash che apre la strada al Rap impegnato e a segnare definitivamente questa nuova svolta sono i RUN DMC la cui musica è caratterizzata da un suono scarno ed essenziale ma potentissimo e caratterizzato da riff di chitarra.
 Anche i contenuti cambiano, ed iniziano a vedersi testi più espliciti, con molte oscenità e contenenti invettive contro tutto e tutti, modo di scrivere da cui poi prenderaà vita il Gangsta Rap (genere musicale nato alla fine degli anni '80 nel quartiere di South Central (Los Angeles) e portato al successo da crew come N.W.A. e personaggi come Dr. Dre, Tupac, Snoop Dogg ecc… ).
 In questo periodo si affaccia sulla scena il primo gruppo formato da bianchi: i Beastie Boys, il cui album d'esordio fu "Licensed To Ill".
1987  

Hip hop: storia e cultura

 

HIP HOP E LETTERATURA ITALIANA

Arrivano i Public Enemy capitanati da Malcolm X che, assieme a N.W.A, ICE CUBE e ICE T, sono i responsabili dell'introduzione di testi polemici e politicizzati nella musica rap, con rumori e discorsi di strada, propagande, denunce, che spesso portarono a scontri con la rigida censura americana. Purtroppo questo sancisce anche l'esplosione della violenza nei ghetti neri, e questo finisce inevitabilmente per interessare anche il mondo di Hollywood, dando vita a vari film fra cui "Colors", "New Jack City", "Boyz'n The Hood", "Juice".
Succede un'altra ondata di artisti fra cui spiccano "De La Soul" e "Jungle Brothers", che fissano nuove tendenze sia nei testi che nell'aspetto, e si fanno largo nuove filosofie basate su simboli di pace, a tal punto che alcuni rappers, come per esempio KRS-ONE, si trasformano da gangster (gangster - Sinonimo di criminale, gangsta, ricercato dalla polizia)  in sostenitori di movimenti contrari alla violenza.