Cesare Lombroso: tesina

Appunto inviato da crisiscoil Voto 9

Tesina di maturità che descrive il "Museo di Antropologia Criminale Cesare Lombroso", i tatuaggi, la medicina sociale, L'uomo delinquente e critiche odierne (18 pagine formato pps)

CESARE LOMBROSO: TESINA

Cesare Lombroso. Vita.
   Nacque nel 1835 a Verona da una famiglia di commercianti israeliti.
   Nel 1852 si iscrive all’Università di medicina a Pavia e si laurea dopo 6 anni di studio, durante i quali si interessò particolarmente per l’anatomia, la storia naturale e la botanica.
   Partecipò come medico militare alla seconda guerra d’indipendenza nel 1859 e alla lotta contro il “brigantaggio” successiva all’unificazione.
   Nel 1870 formula la sua teoria sull’atavismo criminale.
   Nel 1876 diventa professore ordinario di Medicina legale e di igiene pubblica all’Università di Torino.
   Con la caduta del governo Crispi nel 1896, Lombroso lascia la cattedra di Torino per quella di Psichiatria e clinica psichiatrica di Pavia.
   Nel 1898 inaugura il Museo di psichiatria e criminologia a Torino, nel Palazzo degli Istituti Anatomici, che più tardi verrà nominato come Museo di

Tema sul pregiudizio, stereotipo e Museo Lombroso

CESARE LOMBROSO: ANTROPOLOGIA CRIMINALE

Antropologia Criminale.
Quadro culturale.
Cesare Lombroso si forma e agisce quando il pensiero positivista è ormai maturo e ha permeato in profondità la cultura scientifica.
        Il positivismo fonda la conoscenza sui fatti reali e deriva la certezza esclusivamente dall'osservazione propria alle scienze sperimentali . Sono scientifiche le affermazioni che rispettano i seguenti  criteri: 1) Osservazione sperimentale dei fatti e raccolta dei dati relativi a un certo fenomeno. 2) Formulazioni di leggi di spiegazione del fenomeno. 3) Verifica sperimentale di queste leggi. 4) Rifiuto delle ipotesi non verificate.
        Il positivismo si caratterizza per la fiducia nella ragione , nella scienza e nella concezione deterministica dell'agire umano. La razionalità scientifica è l’unico paradigma, criterio e modello del sapere. Il sapere scientifico, dicono i positivisti, si basa sui fatti e non su intuizioni irrazionali e arbitrarie o su idee vaghe e confuse metafisiche. La nuova scienza non vuole scoprire il " perché " dell'esistenza di un comportamento , ma più concretamente il " come " e quali ne siano le leggi di funzionamento. Il tema principale del positivismo è il progresso: la convinzione cioè che lo sviluppo dell'umanità proceda secondo uno schema implicante il raggiungimento di gradi di conoscenza scientifica e di benessere socio-economico via via più elevati.
        Il positivismo di Lombroso si esprime da un lato nell’estrema attenzione per la statistica e l’accumulo di documenti e dall’altro nell’applicare il metodo scientifico a discipline preesistenti.

Creatività e disturbi mentali: riassunto

CESARE LOMBROSO TATUAGGI

Quadro storico
Il mondo di Cesare Lombroso viveva una straordinaria stagione di scoperte e invenzioni.
        Con il trionfo del positivismo, una filosofia che vedeva nella ragione e nella scienza la possibilità di costruire su basi laiche un mondo migliore, nel giro di pochi anni si scoprì l’anestesia, le leggi genetiche, il motore a scoppio, il motore elettrico, la lampadina, il telefono, il telegrafo senza fili, la radio.
        L’Italia, nonostante l’Unità e l’inseguimento dell’onda del progresso, doveva fare i conti con gravi ritardi: nel 1860 quattro italiani su cinque erano analfabeti, la società prevalentemente contadina era falciata da tubercolosi, rachitismo, pellagra, denutrizione e mancanza di igiene; le strutture indispensabili allo sviluppo (scuole, ferrovie, strade carrozzabili, porti) erano ancora in gran parte da costruire.