Senofonte - Anabasi Libro V

Appunto inviato da diamante91
/5

Le azioni che i Greci compirono durante la spedizione con Ciro e nel corso del viaggio fino alle coste del Ponto Eusino, in che modo raggiunsero la città greca di Trapezunte e come, non appena messo piede in terra amica, celebrarono i sacrifici di ringraziamento per la raggiunta salvezza, è tutto esposto nel racconto precedente (15 pagine formato doc)


2 Quindi si riunirono per deliberare sulla strada che restava da percorrere.
Si alzò per primo Leone di Turi e si espresse così: «Soldati, sono stanco di preparare bagagli, di marciare, correre, e di tener le armi in spalla e stare in riga e poi dei turni di guardia e di battaglie. Adesso che siamo arrivati al mare, voglio solo liberarmi di questi strapazzi, starmene su una nave per il resto del viaggio, fino in Grecia, sdraiato sulla tolda come Odisseo». 

3 Nell'udire le sue parole, i soldati proruppero: «Ha ragione!». Un altro ripeté un discorso dello stesso tono, come pure tutti i soldati che intervennero dopo di lui. 

4 Quindi si levò Chirisofo e disse: «Uomini, ho un amico, Anassibio, che adesso è navarco.
Se mi manderete da lui, sono convinto di tornare con triremi e navi per il nostro trasporto. Visto che volete proseguire per mare, aspettate fino al mio rientro. Sarò di nuovo qui tra breve». Allora i soldati, udite le sue parole, si rallegrarono e votarono che Chirisofo salpasse al più presto.

5 Dopo di lui si alzò Senofonte e prese la parola: «Chirisofo dunque va in cerca di imbarcazioni, noi lo aspetteremo. Voglio dunque spiegarvi che cosa ci conviene fare durante l'attesa. 

6 Primo, dobbiamo rifornirci di vettovaglie in terra nemica: il mercato che ci forniscono qui non è sufficiente e poi, quanto a denaro, noi, eccetto pochi, non guazziamo nell'abbondanza. Siamo però in terra nemica, per cui c'è rischio che molti muoiano, se vi sposterete in cerca di viveri senza precauzioni e sorveglianza. 

7 A parer mio, se volete aver salva la vita, bisogna procedere alla raccolta delle vettovaglie organizzando squadre di foraggiatori e non vagando a caso. Sarà compito nostro curare ogni dettaglio». La proposta venne accolta.