Carme 13, Catullo: analisi e traduzione

Appunto inviato da ica150390
/5

Catullo, carme 13: analisi e traduzione del carme intitolato "Invito a cena a Fabulo" (1 pagine formato doc)

CARME 13 CATULLO: ANALISI

Carme 13 Endecasillabi faleci: 
Cènabìs bene, mì Fabùlle, apùd me (futuro con valore illusivo)(apodosi:prop princ seguita da un periodo ipotetico(protasi)
pàucis,sì tibi dì favènt, dièbus, (dì< = gli dei)(tui tibi te te pronome personale dat =a te)  (tra pochi giorni)
(sì tecum àttulerìs bonam àtque màgnam >>>enjambemant (periodo ipotetico protasi)
>>>cènam, nòn sine càndidà puèlla (figura retorica litote)
èt vino èt sale et òmnibùs cachìnnis.) (figura retorica :metonimia / abl.n= tutta la tua allegria)
Haèc si, inquam, àttulerìs, venùste nòster, (inquam=ti ripeto) (venuste noster=caro mio)
cènabìs bene: nàm tuì Catùlli (del tuo Catullo..)
plènus sàcculus èst aràneàrum.

(… il borsellino è pieno di ragnatele)
Sèd contra àccipiès meròs amòres (ma in cambio)
sèu quid suàvius èlegàntiùsvest:
nam ùnguentùm dabo, quòd meaè puèllae
dònarùnt Venerès Cupìdinèsque;
quòd tu cum òlfaciès, deòs rogàbis, (nesso relativo)
tòtum ut tè faciànt, Fabùlle, nàsum.

Invito a cena a Fabulo: testo e traduzione del carme 13 di Catullo

CARME 13 CATULLO: TRADUZIONE

Traduzione
 Cenerai bene, o mio Fabullo, a casa mia
tra pochi giorni, se Dio vorrà (lett.: se gli dei ti sono favorevoli),
se porterai con te una buona ed abbondante
cena, non senza una bella ragazza
e vino e sale1 e ogni risata.


Se, (ti) dico, porterai queste cose, bello mio,
cenerai  bene; infatti il borsellino del tuo Catullo
è pieno di ragnatele.
In cambio però riceverai amicizia sincera [oppure: un’autentica delizia]
o se c’è qualcosa  di più dolce e di più elegante:
ti darò infatti un unguento che alla mia fanciulla
donarono le Veneri e gli Amorini;
e quando tu lo annuserai, pregherai gli dei,
o Fabullo, che ti facciano (diventare) tutto naso.
(1) sale ha qui il doppio senso sia di "sale" come ingrediente di cucina, sia di "arguzia".