Epistulae ad Lucilium 1, 1: traduzione

Appunto inviato da vdavid
/5

analisi, commento e traduzione del testo 1, 1 dell'Epistulae morales ad Lucilium di Seneca (2 pagine formato doc)

Epistulae ad Lucilium 1, 1: traduzione.
Recuperare il senso del tempo per recuperare il senso della vita (Epistulae 1,1)
1. Fa così, mio Lucillio: renditi padrone di te stesso, raccogli e conserva il tempo che, finora, o ti era portato via o ti veniva sottratto o ti sfuggiva. Convinciti che le cose stanno così come io scrivo: una parte di tempo ci è stappata, un’altra parte è sottratta, un’altra scorre via.

Leggi anche Epistulae morales ad lucilium 47, 1-4: traduzione

Tuttavia, la perdita più vergognosa è quella che avviene per nostra negligenza. E se vorrai prestare attenzione, una gran parte della vita sfugge per coloro che agiscono male, una grandissima parte per coloro che non fanno nulla e la vita intera per coloro che fanno qualcos’altro. 
Seneca fa come una gradazione, per cui gran parte della vita viene sprecata per chi agisce male e sfrutta male il tempo, le occasione, ma ancora di più viene sprecata da chi non fa nulla o, ancora peggio, da chi fa altro, cioè da chi fa qualcosa che distrae non serve alla propria vita.


Leggi anche Seneca: traduzione epistulae morales ad Lucilium 1, 1-3

2. Chi mi indicherai che dia qualche valore al tempo, che sappia valorizzare la giornata, che comprenda di morire ogni giorno? Infatti, in  questo ci sbagliamo, nel fatto che vediamo la morte davanti noi: una gran parte di essa è già passata; ogni periodo di vita che è alle spalle è possesso della morte (la morte lo tiene). Pertanto, mio Lucillio, fa ciò che scrivi di fare (che tu scrivi che stai già facendo), abbraccia ogni ora; così accadrà che tu dipenda meno dal domani, se ti sarai impadronito dell’oggi. La vita, mentre la si rimanda, passa.