Hard Times, Coketown traduzione

Appunto inviato da alessandrofanky
/5

traduzione e spiegazione di un estratto di "Hard Times", di Dickens, riguardante la città di Coketown (2 pagine formato doc)

Hard Times: Coketown traduzione - Coketown (from “Hard Times”).

"Era una città fatta di mattoni rossi, o meglio di mattoni che sarebbero stati rossi se il fumo e la cenere lo avessero permesso; ma, per come stavano le cose, era una città innaturalmente rossa e nera, come il volto dipinto di un selvaggio. Era una città di macchinari e di lunghe ciminiere, dalle quali strisciavano perennemente interminabili serpenti di fumo, che non si srotolavano mai.

Leggi anche Hard Times di Dickens: traduzione completa

C'era anche un canale nero e un fiume che scorreva, arrossato da tinture maleodoranti, e c'erano enormi blocchi di costruzioni piene di finestre in cui si sentiva tutto il giorno un tintinnio tremolante e in cui il pistone della macchina a vapore andava su e giù con monotonia, come la testa di un elefante colto da una pazzia malinconica.

Leggi anche Riassunto in inglese di Hard Times

La città < Coketown , città del carbone > aveva molte grandi strade tutte uguali luna all'altra e molte piccole strade ancor più uguali l'una all'altra, abitate da persone uguali l'una all'altra, che uscivano ed entravano tutte alla stessa ora, facendo lo stesso rumore sugli stessi marciapiedi, che avevano tutte lo stesso lavoro e per le quali ogni giorno era uguale al giorno precedente e a quello futuro, e ogni anno era la copia dell'anno passata e di quello ancora di là da venire.

.