La cicala e la volpe

Versione per il ginnasio (1 pagine formato doc)

Appunto di desiderio26
LA CICALA E LA VOLPE LA CICALA E LA VOLPE Una cicala cantava su un alto albero.
Una volpe, volendo mangiarla, escogitava ciò. Rimaneva di fronte (alla cicala) e la elogiava per la sua bella voce e la invitava a scendere: “Voglio vedere” diceva “l'animale che canta così bene”. E quella sospettava il suo inganno; dunque (allora) strappava una foglia e la lasciava cadere a terra. Dunque la volpe correva verso la foglia come verso la cicala (pensando che la cicala fosse la foglia) e la cicala dall'alto diceva: “Ehi tu, ma sbagli se pensi che io scenda verso di te: io infatti sto in guardia dalle volpi da quando nella grotta di una volpe vidi le ali di una cicala”. La favola insegna che le sventure dei congiunti rendono saggi gli uomini.
[da Esopo] By Tiziano V ginnasio