Leocrate, 128 - 129;

Appunto inviato da
/5

Testo originale in lingua greca e versione tradotta dai nostri tutors dell'opera "Leocrate" dai versi 128 - 129 dell'autore greco Licurgo (1 pagine formato doc)

IL POETA TIRTEO Al tempo in cui i valorosissimi Spartani erano impegnati nella guerra contro i Messeni, l'oracolo suggerì loro di pro­curarsi un capo della nostra città, poiché così avrebbero sconfitto i nemici.
Ebbene, se il dio giudicò i nostri capi migliori dei due discendenti di Eracle, che governano di volta in volta a Sparta, come è possibile non considerare imbattibile il loro merito? Chi infatti dei Greci non sa che presero dalla nostra città come comandante Tirteo, col quale sia vinsero i nemici sia regolarono l'educazione dei giovani, provvedendo bene non solo per il rischio presente, ma per sempre? Infatti compose e lasciò loro delle componimenti poetici, ascoltando le quali vengono istruiti al valore. .