Mimnermo frammento 8 Gentili-Prato

Appunto inviato da ciacco1
/5

è l'ottavo frammento di mimnermo,nel quale veniamo paragonati alle foglie, descrizione simile a quella che Omero fece riguardo a Glauco e Diomede. (1 pagine formato doc)

Noi, quali le foglie che genera la fiorita stagione di primavera quando(1) crescono svelte ai raggi del sole, simili a queste abbiamo diletto FRAMMENTO 8 Gentili-Prato Noi, quali le foglie che genera la fiorita stagione di primavera quando(1) crescono svelte ai raggi del sole, simili a queste abbiamo diletto  dei fiori della giovinezza (per il tempo di un cubito) per breve tempo, non conoscendo né il male, né il bene (che viene) dagli dèi; ma le nere Kere  ci sovrastano, l'una tenendo la fine della odiosa vecchiaia, l'altra della morte; e dura un attimo il fiore della giovinezza (per il tempo che) per quanto il sole si diffonde sulla terra.
Ma quando  sia trascorso  questo termine della stagione (questa stagione) è meglio morire subito,  (piuttosto) che la vita.
 v.11) Infatti molti mali nascono nell'animo, altre volte la casa (il patrimonio)  si consuma, e ne provengono gli effetti dolorosi della povertà; un altro a sua volta è desideroso (sente la mancanza) dei figli e desiderando questi massimamente v.14) va sotto terra nell'Ade; un altro ha una malattia mortale e non c'è qualcuno fra i mortali a cui Zeus non infligga molti mali.