cicerone : " esaltazione della vecchiaia"

Appunto inviato da anagas
/5

traduzione letterale precisa e puntuale (1 pagine formato doc)

Rimane la quarta ragione, che sembra più delle altre opprimere e rendere angustiata la nostra età: l' avvicinarsi della morte, la quale non può certo essere lontana dalla vecchiaia.
Oh, misero il vecchio che non si è accorto che in una vita così lunga la vecchiaia deve essere disprezzata! Essa o si deve del tutto trascurare, e si estingue lo spirito, oppure deve addirittura essere desiderata, se lo conduce in un ` altro luogo dove vivrà in eterno; non si può certo trovare una terza ipotesi. Di cosa dunque devo aver paura, se dopo la morte sarò o non infelice o addirittura beato? D' altronde chi è tanto stupido,benché sia giovane, da essere certo di vivere fino a sera? Anzi proprio quella età ha molte più occasioni di morte della nostra: i giovani contraggono le malattie più facilmente, più gravemente si ammalano, più difficilmente si curano; e così pochi giungono fino alla vecchiaia. Se non accadesse questo, si vivrebbe meglio e più accortamente: infatti nei vecchi c' è riflessione, saggezza e ponderatezza e se non esistessero non sarebbero sorti gli Stati.