La città di tiro

Appunto inviato da ilaria190587
/5

La storia della città di Tiro descritta da CURZIO RUFO. Manca il testo in latino. (1 pagine formato doc)

LA CITTA' DI TIRO LA CITTA' DI TIRO Tiro,il settimo mese,da quando ha iniziato ad essere attaccata, fu occupata,città insigne alla memoria dei posteri per l'antichità delle origini e per la frequente mutevolezza della sorte.
Fondata da Agenore, sottomise a lungo non solo il mare vicino,ma dovunque la flotta si dirigeva. E,se è gradito credere alla tradizione, questa gente per prima o fece conoscere o imparò l'alfabeto. Certamente le sue colonie sono diffuse in tutto il mondo: Cartagine in Africa, Tebe in Beozia, Cadice sull'Atlantico. Credo che, scorazzando sul libero mare e più spesso approdando su terre sconosciute agli altri, abbiamo scelto sedi per i loro giovani, di cui allora abbandonavano sia perché i suoi abitanti,a causa dei frequenti terremoti- infatti anche questo si tramanda- erano costretti a cerare per sé con le armi nuove sedi in terre straniere. Quindi, estinta dopo molte vicissitudini e risorta dopo la distruzione, ora finalmente, interamente rianimata da una duratura pace, riposa sotto la protezione della benevolenza romana.