Età dell'oro

Appunto inviato da theoh
/5

Versione (Expedite 1, Pagina 299, Versione 1) per la prima liceo scientifico (1 pagine formato doc)

I poeti antichi scrissero cose meravigliose e incredibili sulla prima epoca del genere umano.
Infatti il dio Saturno, allora re degli dèi e degli uomini, diede in dono agli uomini primitivi una vita beata senza preoccupazioni e lavori, senza malattie e dolori, senza il timore della morte. Perciò questa felice epoca fu chiamata “età d’oro”. Allora infatti gli uomini non conoscevano né la forza delle tempeste, né la violenza dei mari e dei fiumi, né i fulmini del cielo, ma il clima era sempre mite e salutare, poiché la primavera era perenne: la terra incolta portava abbondanti raccolte, gli alberi spontaneamente offrivano dolci frutti, i verdi prati erano sempre ornati da una moltitudine di fiori profumanti. Tra gli animali non c’erano alcune inimicizie: i miti greggi non temevano le insidie di lupi voraci, i leoni feroci dividevano il cibo con i timidi cervi..