Gli ateniesi, abbandonata la citta si rifugiano sulle navi

Appunto inviato da bostonteaparty
/5

Versione dal latino all'italiano (1 pagine formato doc)

Iam Xerxes Athenas adgressurus erat terra marique ingenti exercitu atque magna classe.
Athenienses, cum consilia secuti essent oraculi Apollinis, quod paulo ante consuluerant, totam urbem deseruerunt et in naves confugerunt. pauci senes vero, qui ad bellum parum idonei erant, Athenarum arcem non deseruerunt. Iam nullo modo Persarum iucursus impediri poterat. Nam hostes urbem facile expugnaverunt ac deleverunt, et templa quoque, in quae ultimi superstites accurrerant, everterunt. Attamen Paulo post Athenienses, magno ardore incensi, navibus se iniecerunt adversus Persarum classem et plerasque naves demerserunt. Ita non solum deletas Athenas vindicaverunt, sed etiam milites qui cum Leonida apud Thermopylas ceciderant.

Ormai Serse era sul punto di attaccare Atene per mare e per terra con un ingente esercito e una grande flotta.
Gli Ateniesi, avendo seguito i consigli dell'oracolo di Apollo, che avevano consultato poco prima, abbandonarono tutta la città e si rifugiarono sulle navi. In verità pochi anziani che erano poco adatti a combattere,non abbandonarono la rocca di Atene. Ormai non si poteva impedire in nessun modo l'incursione dei persiani. Infatti i nemici espugnarono facilmente e distrussero la città e buttarono a terra anche i templi nei quali erano accorsi gli ultimi superstiti