Avidità punita

Appunto inviato da af
/5

Versione tradotta dal latino all'italiano tratta da un brano di Valerio Massimo "Avidità punita". (Documento word, 1 pag.) (0 pagine formato doc)

AVIDITA' PUNITA AVIDITA' PUNITA NICOTRIDI SAPIENTE E FAMOSA REGINA DEI BABILONESI PRIMA DI MORIRE COMANDO ` AI SUOI MINISTRI DI INCIDERE SUL SUO SEPOLCRO QUESTE PAROLE : “ QUI E' NASCOSTO UN INGENTE TESORO : SE IL RE DEI BABILONESI SI TROVERA' IN GRAVE MANCANZA DI DENARO , APRA IL SEPOLCRO E PRENDA IL TESORO , SE INVECE VIOLERA' IL SEPOLCRO SENZA NESSUNA NECESSITA' , PAGHERA' LA PENA DELLA SUA AVIDITA' .
PER MOLTI ANNI IL SEPOLCRO DI NICOTRIDI NON VENNE VIOLATO , MA QUANDO DARIO DIVENNE RE DEI PERSIANI , MOSSO DALLA CUPIDIGIA DI RICCHEZZE , APRI ` IL SEPOLCRO PER PRENDERE IL TESORO. ALL' INTERNO , PERO' TROVO' SOLAMENTE IL CADAVERE DELLA REGINA E PRESSO IL CADAVERE QUESTA SCRITTA : “ SE SAPESSI TRATTENERE LA TUA AVIDITA' DI RICCHEZZE NON VIOLERESTI I SEPOLCRI DEI MORTI .
LA TEMPERANZA INFATTI E' UN GRANDE TESORO. VALERIO MASSIMO