La battaglia di Filippi

Appunto inviato da theoh
/5

Versione (Expedite 1, Pagina 290, Versione 1) per la prima liceo scientifico (1 pagine formato doc)

Dopo che Cesare fu trafitto dal pugnale dei congiurati e tutta la popolazione fu invasa da un grande spavento e da enorme timore Bruto e Cassio, autori della congiura, invisi alla plebe, si allontanarono da Roma e si rifugiarono in Asia, dove cominciarono ad arruolare truppe e raccogliere denaro.
Contro loro fecero guerra Marco Antonio, amico di Cesare e suo luogotenente in Gallia, e Ottaviano, ambizioso adolescente figlio adottivo di Cesare. Lepido, loro alleato venne lasciato in difesa della città di Roma. Presso Filippi, città della Macedonia, si combatté a lungo ed aspramente. Nella prima battaglia l’accampamento di Cassio fu preso in assalto dalle truppe di Marco Antonio: Cassio, non avendo più speranza di vittoria, si suicidò e i suoi soldati in parte vennero uccisi, in parte vennero presi, ma Antonio, desideroso di vendetta, non risparmiò neppure i prigionieri..