La Britannia al tempo di Cesare

Appunto inviato da darkamnesia
/5

Versione di latino sulla Britannia al tempo di Cesare. (1 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

La Britannia al tempo di Cesare La Britannia al tempo di Cesare La parte interna della Britannia è abitata da quelli che dicono di essere nati nell'isola; la parte costiera da quelli che, a causa del furto e della guerra, proveniva dai Belgi e, intrapresa la guerra, restarono lì e iniziarono a coltivare i campi.
È un'infinita folla di uomini e gli edifici (sono) fitti, quasi del tutto simile ai Galli, un grande numero di pecore. Qui si trova lo stagno nelle regioni mediterranee, nelle (regioni) costiere il ferro, ma di questo la quantità è esigua; il rame lo devono importare. C'è legname di ogni genere, come in Gallia, eccetto il faggio e l'abete.
Non credono che sia giusto gustare lepri, galline e oche; quelle tuttavia allevano a causa del piacere dell'animo. Sono luoghi più temperati che in Gallia, essendo diminuito il freddo.