Catilina ai soldati il giorno prima della battaglia

Appunto inviato da fly2004
/5

Versione di sallustio, tratta dal " De coniuratione Catilinae" (1 pagine formato doc)

CATILINA AI SOLDATI IL GIORNO PRIMA DELLA BATTAGLIA CATILINA AI SOLDATI IL GIORNO PRIMA DELLA BATTAGLIA Catilina, postquam videt montibus atque copiis hostium sese clausum, optumum factu ratus in tali re fortunam belli temptare, contione advocata, huiusce modi orationem habuit: “ Compertum habeo,milites, verba virtutem non addere,neque ex ignavo strenuum atque fortem exercitum imperatoris oratione fieri.
Quanta cuiusque animo audacia moribus aut natura inest, tanta in bello patere solet. Quem neque gloria neque pericula excitant, nequiquam hortari poteris: timor animi auribus officit. Quapropter vos moneo ut forti atque parato animo sitis et, cum proelium inibitis, memineritis vos divitias, decus, gloriam, praeterea libertatem atque patriam in dextris vestris portare.
Si vincimus, omnia nobis tuta erunt; si metu cesserimus, neque locus neque amicus quisquam teget quem arma non texerint.Audacia opust est: semper in proelio iis maximum periculum est qui maxume timent: audacia pro muro haberetur.” Sallustio TRADUZIONE: Catilina, quando vede se stesso circondato dalle montagne e dalle truppe dei nemici, ritenendo che in quella circostanza fosse quanto mai opportuno tentare la guerra, convocata l'assemblea, tenne un discorso di questo tenore: “O soldati, so di certo che le parole non danno coraggio, né che un esercito da codardo diventa valoroso e forte per un discorso del comandante. Questa audacia c'è per natura o per addestramento dell'animo di ognuno, altrettanta è solita manifestarsi in guerra. Inultilmente potresti esortare colui né gloria né pericoli: la paura dell'animo ostacola l'udito. Perciò vi esorto ad avere animo forte e, quando inizierete la battaglia, di ricordare che voi tenete nelle vostre mani la ricchezza, il decoro, la gloria, inoltre la libertà e la patria. Se vinciamo, avremo al sicuro ogni cosa; se ci ritireremo per paura, né luogo né amico proteggeranno chi non si difenderà con le armi,C'è bisogno d'audacia:sempre in guerra il massimo pericolo è per quelli che hanno una gran paura:l'audacia è considerata come un muro.”