Cinea, l'ambasciatore di Pirro - Lhomond

Appunto inviato da af
/5

2a superiore - Versione tradotta in italiano da Lhomond - Inizio: Pirro reputando che sarebbe stato glorioso ... ( pagina - word) (0 pagine formato doc)

CINEA , L'AMBASCIATORE DI PIRRO CINEA , L'AMBASCIATORE DI PIRRO PIRRO REPUTANDO CHE SAREBBE STATO GLORIOSO PER LUI FARE LA PACE E UN PATTO CON I ROMANI DOPO LA VITTORIA , MANDO' A ROMA L'AMBASCIATORE CINEA , PERCHE' PROPONESSE UNA PACE A EQUE CONDIZIONI.
EGLI ERA UN AMICO DEL RE E GODEVA DI GRANDE CONSIDERAZIONE PRESSO DI LUI . PIRRO SOLEVA DIRE CHE AVEVA ESPUGNATO PIU' CITTA' CON L'ELOQUENZA DI CINEA CHE CON LA FORZA DELLE ARMI . CINEA TUTTAVIA NON ADULAVA LA CUPIDIGIA DEL RE : INFATTI QUANDO PIRRO IN UN DIALOGO GLI RIVELO' I SUOI PIANI E GLI EBBE DETTO DI VOLER RIDURRE L'ITALIA IN SUO POTERE , CINEA RISPOSE : “ SCONFITTI I ROMANI COSA PENSI DI FARE ? “ . “LA SICILIA E' VICINA ALL' ITALIA “ RISPOSE PIRRO, “NON SARA' DIFFFICILE OCCUPARLA CON LE ARMI “.
ALLORA CINEA REPLICO' : “ OCCUPATA LA SICILIA COSA FARAI DOPO ? ”. IL RE CHE ANCORA NON CAPIVA IL PENSIERO DI CINEA RISPOSE : “ HO INTENZIONE DI ANDARE IN AFRICA .” CINEA PROSEGUI ` : “ E POI COSA O RE ? . “ ALLORA IN QUEL TEMPO MIO CINEA” DISSE PIRRO, “ CI DAREMO ALLA QUIETE E VIVREMO LIETI NEL DOLCE OZIO .” “ PERCHE ` TU NON VIVI GIA' ORA IN QUEST'OZIO ? “, RISPOSE CINEA. LHOMOND