Infelice vita del tiranno Dionigi

Appunto inviato da af
/5

Versione tradotta dal latino all'italiano "Infelice vita del tiranno Dionigi" tratta da un brano di Cicerone. (Documento word, 1 pag.) (0 pagine formato doc)

INFELICE VITA DEL TIRANNO DIONIGI INFELICE VITA DEL TIRANNO DIONIGI DIONIGI TIRANNO DEI SIRACUSANI , CONDUSSE UNA LUNGA MA INFELICE TIRRANIDE.
INFATTI FU UN UOMO DOTATO DI GRANDE CORAGGIO , MA PER SUA NATURA MALVAGIO E INGIUSTO IN OGNI COSA. AVENDO MOLTI FAMILIARI E AMICI , NON CREDEVA A NESSUNO DI LORO E VIVEVA IN UNA PERPETUA PAURA DELLA MORTE . COSI' ALLONTANATI GLI AMICI , MISE AL LORO POSTO UOMINI DI INDOLE FEROCISSIMA E SERVI FORTISSIMI E AFFIDO' LA SUA CUSTODIA PERSONALE A TALE TORMA SERVILE . TIMOROSO ANCHE DEL BARBIERE , INSEGNO' ALLE SUE FIGLIE A TOSARE ; QUANDO POI ANCHE LE FIGLIE SI AVVICINARONO ALL' ETA ADULTA , INIZIO AD AVER PAURA DI METTERE NELLE LORO MANI LE FORBICI E STABILI' CHE SI SAREBBE BRUCIATO LA BARBA E I CAPELLI CON I GUSCI INCANDESCENTI DI NOCI E GHIANDE. MA IN NESSUN CASO RITENEVA DI ESSERE AL SICURO E SI TORMENTEVE TALMENTE CON INFINITE PREOCCUPAZIONI , CHE DORMIVA IN UN LETTO CINTO DA UNA LARGA FOSSA DOVE GIUNGEVA GRAZIE AD UN PONTE DI LEGNO.
CICERONE