Lucrezio - Gli atomi non sono divisibili

Appunto inviato da onurbx
/5

Traduzione del brano di Lucrezio "Gli atomi non sono divisibili" - De rerum natura - Libro I - vv. 483-523 (1 pagine formato doc)

Gli Atomi D’altra parte i corpi sono costituiti in parte dai principi delle cose, in parte da quanto deriva dall’unione degli atomi, ma nessuna forza può distruggere quelli che sono i principi delle cose; infatti essi vincono sempre per la solidità del loro corpo.
Anche se sembra che sia difficile credere che tra le cose possa trovarsi qualcosa dal corpo compatto, passa infatti il fulmine del cielo attraverso i muri delle case, come il grido e le voci; nel fuoco il ferro diventa incandescente e le pietre si spaccano a un calore che fiero ferva; come la rigidità dell’oro cede alla vampa e si scioglie, così il ghiaccio del bronzo, vinto dalla fiamma, si fonde; attraversano l’argento il calore e il freddo penetrante, poiché l’uno e l’altro comunemente sentiamo tenendo in mano, come s’usa, le coppe, quando dall’alto vi è stata versata l’acqua che le irrora. Fino a tal punto nei corpi sembra esserci nulla di compatto, ma poiché vera dottrina e natura del mondo ci costringe vieni vicino, mentre in pochi versi spieghiamo che vi sono corpi che consistono di struttura omogenea ed eterna, che noi spieghiamo essere i semi e i principi delle cose, da cui ora tutte le cose risultano create..