Le oche salvano il campidoglio

Appunto inviato da gaiettina94
/5

Traduzione dal latino all'italiano di un celebre passo (1 pagine formato doc)

Cum Brennus, Gallorum dux, cum magnis copiis Alpes transiit et in Italiam descendit, hostium terror ac mortis timor Italicamur urbim incolas invaserunt.


Tum a Romanis consul cum duabus legionibus contra ingentes barbarorum copias, quae totam regionem ferro ignique bastabant, missus est, sed Galli consulem eisque leggiones apud Alliam flumen divincerunt antque Romam acceserunt.

Tum Romani, formidine capti, Urbem reliquerunt et cum senibus, mulieribus liberisque veios confugerunt et secum amnia sacra trastulerunt. Itaque barbari sine ullo peri**** in urben inierunt et copitolium, Romae arcem, obsederunt.

Iam Galli tacite arcis moenia ascendebant, cum repente anseres, qui in Capitolo erant, quia animalia Iunoni sacra erant, suis clangoribus Marcum Manlium, arcis custodem, e somno excitaverunt.


Tum Manlius eodem tempore arma arripuit et Romanos milites in axlium vocavit, qui ingenti vi prugnaverunt et Gallos a Capitolio reppulerunt.

Itaque Roma anserum clangoribus servata est.

[...]

I galli discesero dalle Alpi in Italia e misero tutta la regione a ferro e fuoco .
Il terrore della morte e la paura dei nemici invasero improvvisamente tutti gli abitanti delle città.
Subito fu mandato dai romani un console con due legioni contro le ingenti truppe dei barbari , ma i galli assalirono il console e le sue legioni e lo vinsero in un' accanita battaglia presso il fiume Allia.

Successivamente si diressero verso Roma. Allora i romani presi dalla paura, lasciarono la città e con vecchi , mogli e figli si rifugiarono nelle foreste.
I barbari giunsero senza pericolo alla città e assediarono il campidoglio, fortezza di Roma.