Il re Travicello

Appunto inviato da af
/5

Versione tradotta dal latino all'italiano "Il re Travicello" tratta da un brano di Fedro. (Documento word, 1 pag.) (0 pagine formato doc)

IL RE TRAVICELLO IL RE TRAVICELLO POICHE' LA LIBERTA' IMMODERATA CORRUPPE I COSTUMI DEGLI ATENIESI E LA PIENA LIBERTA' TOLSE IL LIMITE DELLE LEGGI , IL TIRANNO PISISTRATO OCCUPO L' ACROPOLI .
ALLORA AGLI ATENIESI LAMENTOSI PER LA TRISTE SERVITU' , NON PERCHE' IL TIRANNO FOSSE CRUDELE MA PERCHE' AI CITTADINI NON AVVEZZI ALLA DOMINAZIONE TUTTO IL PESO ERA GRAVE , ESOPO NARRO' QUESTA FAVOLA . UN TEMPO LE RANE , CHE ERRAVANO LIBERE NELLE AMPIE PALUDI , CHIESERO A GIOVE UN RE PER FRENARE CON LA FORZA I COSTUMI DISSOLUTI. IL PADRE DEGLI DEI RISE E DIEDE ALLE RANE UN TRAVICELLO , CHE CADDE CON GRANDE STREPITO NELLO STAGNO . MENTRE LE RANE ATTERRITE DALLA PAURA SI NASCOSERO NEL LIMO , UNA RANA IN SILENZIO TRASSE FUORI LA TESTA DALLO STAGNO , ESPLORO' ATTENTAMENTE IL LEGNO E CHIAMO' TUTTI .
LE RANE ABBANDONARONO IL TIMORE E COLPIRONO L' INUTILE TRAVICELLO CON OGNI AFFRONTO . POI ALCUNE DI LORO MANDARONO A CHIEDERE A GIOVE UN ALTRO RE . ALLORA IL RE DEGLI DEI MANDO' NELLO STAGNO UN ORRIBILE IDRA CHE FECE UN INGENTE STRAGE DI RANE . INUTILMENTE LE MISERE RANE CORREVANO PER TUTTA LA PALUDE PER EVITARE LA MORTE . ALLA FINE DI NASCOSTO MERCURIO MANDO' A GIOVE PER RAPPACIFICARSI UN INFELICE. MA IL RE DEGLI DEI CASTIGO' LA STOLTEZZA DELLE RANE CON DURE PAROLE : POICHE' NON AVETE VOLUTO TOLLERARE IL VOSTRO BENE , ORA TOLLERATE IL VOSTRO MALE . ESOPO COSI' AMMONI GLI ATENIESI : VOI , O CITTADINI SOPPORTATE ANCHE LA SCHIAVITU' , AFFINCHE' NON COMPAIA UN MALE PIU' GRANDE. FEDRO