Un saggio monito di Solone

Appunto inviato da ele9
/5

Versione di latino "Un saggio monito di Solone". ( 1 pag. - formato word) (0 pagine formato doc)

UN SAGGIO MONITO DI SOLONE UN SAGGIO MONITO DI SOLONE Una volta Solone di Atene, un uomo con grande prudenza e moderazione, fece una marcia in Asia e arrivò da Creso, il re della Libia, grande posseditore di un'abbondante ricchezza.
Il re ricevette Solone con una generosa ospitalità, gli offrì la sua ricchezza e superbamente esclamò: “Sono fortunato e felice, poiché vengo in possesso di tanto bene!” Poiché il saggio non diceva niente, Creso interrogò: “Perché taci? Mi ritieni così misero?” Allora Solone così rispose:”Nessun mortale mentre percorre la vita è beato: infatti ad ogni uomo la fortuna è vaga e volubile.” La risposta del saggio fu vera: poi infatti Creso fu vinto in guerra da Ciro, il re dei Persiani, e tutto il regno fu privato delle ricchezze. .