Il sogno di Astiage e l'infanzia di Ciro

Appunto inviato da ape91
/5

Versione 3 - pagina 123 - volume 2 “Nuovo comprendere e tradurre” (1 pagine formato doc)

Astiage, re dei Medi, che aveva una figlia di nome Mandane, una volta per mezzo di un sogno orribile ebbe una visione.
Allora fece venire i maghi, interpreti dei sogni, affinché gli spiegassero il sogno. I maghi risposero così ad Astiage: “Ti sovrasta un grande pericolo: il figlio di Mandane sarà la rovina del tuo regno.” Quando Mandane partorì il figlio, di nome Ciro, il re, atterrito dal sogno, comandò di nascosto ad Arpago, uomo amico e fedele, di uccidere il fanciullo. Arpago, sebbene di malavoglia consegnò il fanciullo ad un pastore e disse: “Il re ordina che il fanciullo sia portato nel bosco e qui sia ucciso, se non avrai obbedito, perderai la vita”. Allora il pastore commosso dall’innocenza di Ciro, tornò a casa portando il fanciullo con sé e narrò il fatto alla moglie.
Ma la donna che il giorno prima aveva perso il figlioletto per una grave malattia, pregò il marito di non uccidere il fanciullo.