Temistocle

Appunto inviato da af
/5

Versione tradotta dal latino all'italiano "Temistocle" tratta da un brano di Nepote. (Documento word, 1 pag.) (0 pagine formato doc)

TEMISTOCLE TEMISTOCLE TEMISTOCLE ,FIGLIO DI NEOCLE , ERA ATENIESE .
I VIZI DELL' ADOLESCENZA , FURONO CORRETTI IN TEMISTOCLE DA GRANDI VIRTU' , TANTO CHE NESSUN CITTADINO GLI ERA ANTEPOSTO E POCHI ERANO RITENUTI PARI A LUI . SUO PADRE NEOCLE FU UN UOMO GENEROSO E SPOSO' UNA DONNA ARCANA . TEMISTOCLE TUTTAVIA , QUANDO ERA MENO STIMATO DAI GENITORI , POICHE VIVEVA TROPPO LIBERTINAMENTE E TRALASCIAVA IL PATRIMONIO DELLA FAMIGLIA , FU DISEREDATO DAL PADRE. TANTO AFFRONTO , NON ABBATTE' IL SUO ANIMO , MA LO INCORAGGIO . INFATTI POICHE'' RITENEVA CHE TALE INGIURIA NON POTEVA ESSERE ESTINTA SENZA LA PIU' SOMMA INDUSTRIOSITA' , DEDICO' TUTTO IL SUO INGEGNO ALLO STATO , SERVENDO PIU' DILIGENTEMENTE AGLI AMICI E ALL' OPINIONE PUBLICA . NELLE CAUSE PRIVATE , DAVA SOVENTE IL SUO GIUDIZIO , SPESSO NELL' ADUNANZA DEL POPOLO DICEVA PIU' COSE , NESSUN AFFARE DI PARTICOLARE IMPORTANZA ERA TRATTATO SENZA IL SUO PARERE .
FACILMENTE TROVAVA LE PAROLE MIGLIORI , E FACILMENTE PRONUNCIAVA LE ORAZIONI . ERA PREPARATO NON MENO NEI CONSIGLI , CHE NELLE AZIONI , PERCHE' , COME AFFERMA TUCIDIDE , GIUDICAVA NELLA MANIERA PIU' OPPORTUNA E PREVEDEVA CON GRANDE ESPERIENZA LE COSE FUTURE . COSI' ACCADDE' CHE IN BREVE TEMPO SI MISE IN LUCE. NEPOTE