Il territorio della Gallia

Appunto inviato da ramingodiplutone
/5

Versione dal libro "Expedite" (1 pagine formato txt)

Gallia, terra lata et fecunda, Hispaniae Italiaeque finitima, olim provincia Romana erat.
Etiam nunc, enim, in Gallia, praesertim in Proincia multas splendidasque potentiae Romanae reliquias videre possumus. In Gallia umbrosae densaque silvae et multae planitie patent, quae vitam laetam incolis praebent. Galliae orae Mediterranei maris undis mulcentur: undae saepe procellosae sunt, interdum tranquillae. Cum undae tranquillae sunt, nautae plenis velis navigant, cum procellosae, nautae in terra manent et agricolturae student; nam mite caelum vinearum olearumque culturam iuvat. In Gallia denique etiam maultae fodinae sunt.
La Gallia, terra larga e feconda, confinante con la Spagna e l'Italia, un tempo era provincia romana. Anche ora, infatti, in Gallia, soprattutto in Provenza, possiamo vedere molti e splendidi resti della potenza romana. In Gallia si estendono ombrose e dense foreste e molte pianure che offrono la vita lieta agli abitanti. Le spiagge della Gallia, del mar Mediterraneo, vengono accarezzate dalle onde: le onde spesso sono tempestose, talvolta tranquille. Quando le onde sono tranquille, i marinai navigano a vele spiegate, quando sono tempestose, i marinai rimangono a terra e si applicano all'agricoltura, infatti il clima mite favorisce la coltivazione della vite e dell'ulivo. In Gallia, alla fine, ci sono molte miniere.