Versione latino - Cicerone: L'uomo è socievole per natura

Appunto inviato da alexnofxalex
/5

Versione di latino per le superiori tratta dal libro "Lexis" modulo B, di Angelo Diotti, Cicerone: L'uomo è socievole per natura (1 pagine formato doc)

L'UOMO E' SOCIEVOLE PER NATURA: VERSIONE LATINO

L'uomo è socievole per natura.

Versione.Tutti i viventi sono nati per la società. Ci sono più livelli della società degli uomini. La più importante è la società della stessa gente, nazione, lingua, dalla quale gli uomini sono congiunti al massimo. In verità il legame più stretto è della società dei parenti; infatti da quella l'immensa società del genere umano viene racchiusa nell'esiguo ed angusto spazio della famiglia. Infatti essendo per natura comune a tutti i viventi ciò, di avere il desiderio di procreare, la prima società è in questo legame coniugale, la più vicina (è) nei figli, quindi una sola è la casa, tutte le cose (sono) comuni.
Ciò è anche il principio della città ed quasi il vivaio dello stato. Seguono i legami tra fratelli, poi quelli tra cugini e cugini di terzo grado i quali non potendo essere contenuti in una sola casa, in altre case così come verso colonie se ne vanno. Seguono i matrimoni e le affinità, per i quali molti sono anche parenti; e questo propagarsi delle generazioni è origine degli stati. (Cicerone).

Cicerone: lingua e stile